Pomigliano, derby contro Avion

199

iaco-benciSono le due squadre rivelazione del Girone 4 di Serie B maschile. Pomigliano e Del Bo Avion sabato prossimo si affronteranno alla Piscina Scandone di Napoli in un derby dal sapore speciale.

E pensare che appena 9 mesi fa (lo scorso giugno), le due società militavano nel campionato di Serie C: Il Pomigliano di lì a poco avrebbe vinto il campionato ottenendo la promozione in Serie B, mentre la Del Bo retrocedeva per poi essere ripescata a settembre.

Solo quattro punti li separano in classifica: il Pomigliano a quota 15 punti, al secondo posto, l’Avion a quota 11 punti, al quarto. Ultimo turno che ha sorriso ad emtrambe le compagini; i ragazzi di mister Iacovelli hanno espugnato la Piscina Olimpica di Palermo battendo il CUS 12-11 mentre la Del Bo di Bencivenga è andata a vincere alla Zurria di Catania contro i padroni di casa del Waterclub.

In fase d’attacco, nel confronto tra i due club, prevale il Pomigliano con 52 reti messe a segno contro le 50 della Del Bo. Viceversa, in fase difensiva, l’Avion ha subito, in sei partite totali di campionato, 45 goal mentre il Pomigliano 50. Il bilancio per i pomiglianesi è di 5 vittorie ed una sola sconfitta, mentre per la Del Bo Avion sono 3 vittorie, 2 pareggi ed 1 sconfitta. Sarà anche sfida tra bomber: Barberisi ed Elmo da un lato (26 reti in due) e Talamo e Politelli dall’altro (in totale 20 reti).

“Sarà una partita non semplice – sottolinea il drago di Curti (Bencivenga n.d.r.)-. Noi e il Pomigliano siamo due squadre che stanno facendo molto bene in questo avvio anche se, secondo me, a lungo andare formazioni come Waterpolo Palermo e Cosenza usciranno fuori, risalendo la china. Per quanto riguarda la mia squadra – prosegue l’ex Posillipo ed Acquachiara – non ci poniamo limiti: eravamo partiti con l’obiettivo della salvezza ma chiaramente tutto ciò che verrà in più sarà ben accetto. Il derby? Il Pomigliano rispetto a noi è un gruppo giovane e consolidato ormai da qualche anno; tutti gli atleti provengono dai settori giovanili del Gruppo Acquachiara, per cui, oltre all’aspetto atletico/natatorio, uno dei loro punti di forza è l’aver assimilato i meccanismi di gioco. I miei ragazzi, invece, che io chiamo “i ragazzi di fuga per la vittoria” sono al primo anno insieme e devono ancora trovare la giusta amalgama. Sicuramente sarà penalizzante per noi è il fatto che per due giorni in settimana non siamo riusciti ad allenarci a causa di problemi alla Piscina Scandone, chiusa per lavori. Non è mia intenzione creare alibi ma sicuramente per noi che ci alleniamo con frequenza costante è un punto a sfavore”.

Il Pomigliano Sporting Club, invece, nelle ultime settimane sta fortemente collaborando con la “società madre” Acquachiara, cosa che ha reso felice, e non poco, il tecnico Iacovelli: “Sono molto contento che Franco Porzio sia al timone della sua Carpisa Yamamay e che, finalmente, si sia stretta questa sinergia con la Serie A1 in modo che i miei atleti possano fare, comunque, allenamento in un contesto di alto livello. Per quanto riguarda il derby, voglio sottolineare innanzitutto il fatto che, a prescindere dal risultato, sarà una bella giornata di sport ed uno spot per la pallanuoto campana; la Del Bo è una squadra temibile, avendo in rosa tanti giocatori esperti che negli ultimi anni hanno militato in categorie superiori”.

Lascia una risposta