Salerno, consiglio provinciale convocato per il 2 aprile: all’odg “patto di stabilità”

palazzo_della_provincia_di_salernoIl Consiglio provinciale è convocato in sessione straordinaria e in seduta pubblica di prima convocazione martedì 2 aprile 2013 alle 11.00 con il seguente ordine del giorno: Patto di Stabilità 2012. Mancato raggiungimento dell’obiettivo programmatico (argomento richiesto dai consiglieri ai sensi dell’articolo 39, comma 2, del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267); riconoscimento debiti fuori bilancio; collegio dei revisori dei conti per il triennio 2012/2015. Determinazione compenso; statuto della Provincia di Salerno. Articoli 79 e 80. Modificazioni. In caso di mancanza del numero legale, è sin d’ora disposta l’adunanza del Consiglio in seconda convocazione per il giorno 5 aprile 2013, alle ore 11.00

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteScafati, elezioni: si discute per cercare la coesione sul candidato di Sel
SuccessivoDal prossimo mese chiuderà l’ospedale di Agropoli, Pica (Pd): “mortificato il diritto alla salute”
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.