Le Vespe di Castellammare tornano al successo con una prova di carattere

225

juve stabiaLa Juve Stabia ritorna al successo dopo un mese di astinenza sconfiggendo un ostico Modena grazie ad un gol di capitan Caserta, bravo a ribadire in rete la palla respinta da Colombi, ex Juve Stabia, dopo un rigore sbagliato da Dicuonzo ad inizio ripresa . Prova di carattere delle Vespe brave nella ripresa. Tre punti fondamentali in chiave salvezza conquistati con grande spirito di sacrificio.
La Juve Stabia fa ancora a meno di Mbakogu e Bruno ancora non al meglio. Mister Braglia propone l’attaccante Cellini al centro della manovra offensiva optando per un 3-4-3. Il Modena di mister Novellino affida il settore avanzato al solo Ardemagni, supportato in fase avanzata da Surraco e Lazarevic larghi sulle fasce , disponendosi con un abbottonato 4-5-1.
Ritrmi molto bassi all’inizio: la Juve Stabia tenta al 11′ il primo tiro in porta con Caserta, para Colombi senza difficoltà. Un minuto dopo la J.Stabia protesta per un presunto fallo su Acosty in area del Modena, l’arbitro fa proseguire. Al 18′ si fa vedere il Modena con Surraco, il suo diagonale da destra viene deviato in corner da Nocchi. Al 20′ scambio in attacco Cellini-Mezavilla che in area da destra sfodera un siluro che Colombi respinge con fatica. Al 21′ cross da sinistra in area del Modena, Scognamiglio sfiora di testa ma non riesce ad indirizzare in porta.Occasione sprecata per le Vespe. La Juve Stabia ha il pallino del gioco in mano ma la manovra d’attacco è lenta e senza grossi sbocchi. Il Modena cerca il contropiede con il manovriero Ardemagni. Al 36′ in mischia da azione da punizione Ardemagni per poco non beffa Nocchi, la difesa della Juve Stabia non chiude bene in questa occasione. Il primo termina 0-0 senza grosse emozioni. Stabiesi troppo lenti e prevedibili in attacco, con poca circolazione di palla . Modena ordinato in difesa con Ardemagni bravo a pungere in contropiede.
Il secondo tempo inizia subito con grandi emozioni : al 1′ Cellini viene atterrato in area da Andelkovic, e’ rigore. Sul dischetto va Dicuonzo che viene innervosito da Dicuonzo, il suo tiro viene parato dall’ex portiere stabiese lanciandosi sulla sua destra, ma è bravo capitan Caserta a ribattere in rete per l’1-0 al 2′. All’8 gran parata di Nocchi su lob dalla sinistra di Lazarevic, dopo essersi liberato di Martinelli. La partita comincia a ravvivarsi . AL 13′ gran parata ancora di Colombi su bolide di Caserta da punizione dal limite. Cambio forzato al 14′ per i gialloblu, dentro Jidayi al posto di Mezavilla che in una caduta probabilmente si infortuna al polso della mano sinistra. Il centrocampista viene portato subito in ospedale. La Juve Stabia spinge in attacco sulle fasce costringendo il Modena in difesa. Le Vespe ora praticano un calcio arioso e di sostanza, il Modena sembra in bambola. Al 25′ mister Novellino mette dentro la seconda punta Stanco al posto di Lazarevic per dare piu’ sostegno a Ardemagni in avanti. Al 31′ e’ ancora Caserta a portare l’offensiva per Vespe, gran tiro da fuori e Colombi para. Al 32′ erroraccio di Zito a centrocampo, Signori se ne va in contropiede ma Nocchi fa una grande uscita e ribatte di piede. Al 34′ grande azione di Acosty sulla destra , appoggio a Caserta che dal limite dell’area fa partire un tiro che fa la barba al palo con Colombi battuto. Le squadre sembrano stanche e sono molto lunghe in campo. Al 41′ oppotunita’ per Cellini in area ma i difensori ospiti chiudono in tempo. Partita davvero vibrante con le Vespe a difesa del risultato e il Modena che cerca il tutto per tutto. Cinque minuti di recupero, alla fine Juve Stabia batte Modena 1-0. Alla fine tutti a festeggiare sotto la curva con i grandi tifosi stabiesi.
Tabellino
Juve Stabia (3-4-3): Nocchi 6,5; Martinelli 6 Figliomeni 6 Scognamiglio 6; Baldanzeddu 6 Mezavilla 6 (14’st Jidayi 6) Caserta 7 Dicuonzo 5,5 ; Acosty 6,5 Cellini 6 (44’st Improta sv) Zito 6 (33’st Verdi 6). A disp.: Seculin, Agyei, Doninelli, Suciu. All.: Braglia 6,5
Modena (4-5-1) : Colombi 6,5 ; Gozzi 6 Andelkovic 5 Zoboli 6 Perna 6 ; Surraco 5,5 (2’st Mazzarani 5,5) Osuji 6 SIgnori 5,5 Moretti 6 (41’st Nardini sv) Lazarevic 6 (25’st Stanco 5,5); Ardemagni 6. A disp.: Manfredini, Minarini, Piscitella, Gulan. All.: Novellino 6
Arbitro: Velotto di Grosseto 6,5
Guardalinee: Di Francesco di Teramo-Marinelli di Jesi
Quarto uomo: Pezzuto di Lecce
Marcatori: 2’st Caserta (J)
Ammoniti: Perna (M), Baldanzeddu (J), Zito (J), Osuji (M), Andelkovic (M), Caserta (J)
Note: spettatori paganti 1962 (giornata gialloblu) per un incasso di 26913 euro. Angoli 6-6. Recupero 0′ pt- 5’st . Al 2′ st Dicuonzo (J) si fa parare un rigore da Colombi. Osservato un minuto di silenzio prima del match in ricordo dell’ex giocatore del Modena Paolo Ponzo, deceduto in settimana.


Domenico Ferraro

Lascia una risposta