Manifesto di “Trecase democratica”: “le bugie di un sindaco e il suo fallimento personale”

190

manifesto opposizione“Non si può decidere a cuor leggero la fine di una legislatura appena iniziata. La scelta è stata sofferta ma inevitabile. Ci si accusa di non aver avuto rispetto per le istituzioni e per la volontà popolare, niente di più falso!
Ci siamo trovati come opposizione di fronte a due possibilità: – sostituire parte della maggioranza;
– dare le dimissioni e consentire al popolo di decidere la nuova maggioranza.
La scelta fatta è nell’interesse della democrazie e del paese.
Piuttosto il sindaco Brancaccio è sicuro di aver rispettato egli stesso le istituzioni ed il popolo di Trecase? Ha preso sempre decisioni anche impopolari senza mai confrontarsi con l’opposizione o con il popolo. Ha nominato un assessore esterno del nolano dimostrando il suo spregio nei confronti dei trecasesi! Non c’erano persone di Trecase degne di ricoprire questo ruolo?
Ha dimissionato la forza politica (Pdl) che rappresentava la maggioranza dei voti espressi in campagna elettorale perchè si era permessa di candidare la sia massima espressione contro il “supremo”. Alla fine ha raccolto in campagna elettorale circa 250 voti, evidentemente, molto meno delle millantate telefonate che ha ricevuto come sostegno.
Trecase può essere governata da una persona che rappresenta neppure il 5% dell’elettorato?
Un minimo di dignità avrebbe richiesto la sue dimissioni. Ancora una volta ha palesato la sua inadeguatezza a rappresentare un popolo democratico ed una totale mancanza di coraggio.
Ci ringrazi, abbiamo deciso noi per lui nell’interessa di Trecase!
Gruppo consiliare “Trecase Democratica”; Raffaele Izzo, Giancarlo Cirillo e Vincenzo Erbetta

Share

Lascia una risposta