SacroCuore Volla Basket, ai play off

278

sacrocuorevollaAi nastri di partenza la squadra del Presidente Sannino si presenta completamente stravolta rispetto allo scorso anno. L’unico nome che ricorda il vecchio roster è quello di Ciro Lepre, ma gli acquisti non tardano ad arrivare, infatti si susseguono ai tesseramenti di Vedi Luigi e Cinque Mariano dall’Arzano, quelli di Marino Francescopaolo e Aspide Gianluca dal San Vitaliano. Si aggiungono presto Reale (ex Ercolano) e Cimmino (Pomigliano). Inoltre il presidente Sannino pesca giovani molto interessanti dal vivaio quali Esposito Rosario e Toscano Vincenzo. I ragazzi sono così rimessi alla guida di coach Raul Polito (ex San Vitaliano e Pomigliano) con la speranza di cancellare la pessima stagione dell’anno precedente e lottare, anzi, per i posti d’alta classifica. Il gruppo completamente da plasmare è una sfida molto ardua a soli due mesi dall’inizio del campionato. I ragazzi si conoscono poco, sia personalmente che tatticamente. Nonostante ciò la prima di campionato nel derby vollese dichiara una netta vittoria del Sacro cuore. I primi due punti stagionali sembrano in cassaforte, ma incombe la prima difficoltà stagionale. La partita viene data vinta a tavolino alla Tresana per un’irregolarità futile nella panchina dei ragazzi del Sacro Cuore. Inoltre, viene applicata una severa squalifica anche a coach Polito per “atti di violenza nei confronti di altri tesserati”. Insomma l’inizio di una favola che si trasforma in un incubo. I ragazzi vollesi però non si scoraggiano e chiudono il girone d’andata al 4° posto a pari punti con altre tre squadre: Sammaritana, CBTA e Capri. I giochi sono completamente riaperti e il Presidente Sannino crede ai playoff. Ma in un momento così positivo si presenta una nuova difficoltà. Viene definita a campionato in corso la non omologazione del campo vollese, peraltro unica struttura esistente nel comune. Purtroppo la macchina amministrativa vollese latita, e la Squadra decide di continuare lo stesso fino alla fine del campionato, disputando tutte le partite casalinghe sul campo fittato del San Sebastiano, campo sconosciuto e mai utilizzato per gli allenamenti. Per i ragazzi vollesi in un certo senso saranno tutte trasferte fino alla fine della stagione.

Le settimane passano e la malgama tra i ragazzi, la cui qualità individuale è indiscussa, comincia a creare una pallacanestro molto piacevole agli occhi. Vengono tesserati altri due giovani interessanti : Varriale Ivan e Merano Gionathan (ex CSDB Volla C2), e Aspide Andrea (ex Collana Napoli). Il contraltare è l’estrema giovinezza del roster che nel girone di ritorno comincia in alcuni frangenti a peccare di esperienza. Il primo allarme risuona al Palastadera. Il Volla conduce di quattordici punti sui terribili ragazzi del Collana, ma al terzo quarto un black-out generale della squadra rischia di configurare una sconfitta pesantissima. Alla fine la squadra di coach Polito riesce a ritrovarsi ancora una volta e a portare a casa i due punti. Ma è solo l’inizio di un mese terribile: sconfitta in casa col Sorrento, e batosta esterna a Capri. Lo spogliatoio è in rotta con il coach, reo di aver preso scelte poco condivise nelle ultime gare. La decisione comune è di non continuare assieme. Il presidente Sannino decide di continuare la stagione sopperendo egli stesso come guida tecnica della squadra. Preferisce non stravolgere il gruppo con una nuova guida tecnica che non gioverebbe di certo ai ragazzi che oramai hanno interiorizzato un certo tipo di gioco. La scelta paga e come: il Sacro Cuore fino alla partita con i primi della classe (BaskeTorre 2009) non perde una sola gara. Vince consecutivamente con Boscoreale, Portici, Arzano, CBTA. All’ultima di campionato si profila un finale al cardiopalma. Restano solo due posti per l’accesso ai playoff che dovranno contendersi quattro squadre e i ragazzi di Volla ne fanno parte. La classifica vede Sacro Cuore e Capri a quota 24 punti con Sammaritana e CBTA a quota 22. L’ultima partita per il Sacro Cuore è proprio la trasferta a Scafati contro la Sammaritana. Il verdetto gela il cuore della squadra e del presidente Sannino: sconfitta e addio ai playoff. Poi d’improvviso cominciano a circolare delle voci a fine gara: la vittoria del CBTA potrebbe far scattare una classifica avulsa a tre squadre e in quel caso il Volla sarebbe qualificato ai playoff prescindendo dal risultato del Capri che sarebbe sceso in campo il giorno dopo tra le mura amiche contro il Portici oramai qualificato. Filtrano già da Scafati le prime indiscrezioni: il CBTA ha vinto in trasferta contro il Collana e telefonicamente il presidente Errichiello conferma. Si chiama in federazione per avere delucidazioni sul funzionamento della classifica avulsa, ma oramai i ragazzi trattengono a stento la gioia: è maggiore la paura si sognare che la consapevolezza che ciò che sta accadendo è realtà. Mercoledì 18 Aprile arriva la conferma ufficiale dalla Federazione: l’ASD Sacro Cuore Volla è ai playoff. Abbattute le mille difficoltà, questo traguardo per il Presidente Sannino e per tutti i ragazzi è ampiamente meritato. Il Volla chiude così la stagione come quarto in classifica con Vedi miglior marcatore con 17,3 punti di media a partita seguito a ruota da Lepre (11,8) e Aspide (9,9). Per quanto concerne le statistiche di squadra il Sacro Cuore chiude come quinto miglior attacco e terza miglior difesa del girone. Ora nei playoff affronterà la corazzata del Progetto Pianura che ha chiuso prima nel proprio girone. Gara uno si svolgerà il giorno 28/04/2013 alle ore 18:00 presso il complesso polifunzionale in Via Adriano a Napoli, mentre gara due in “casa” alle 19:30 in via dei Platani a Cercola.

Non resta che augurare un grosso in bocca al lupo alla squadra e al presidente Sannino con la speranza che il sogno continui.

 

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano

Lascia una risposta