Santacroce: “Portici, paradiso umiliato”

santacroce portici“Ricordo ancora quando la nostra cittadina era una località balneare, una perla incastonata del Golfo di Napoli che coniugava arte, storia, paesaggio e cultura“ ha dichiarato l’aspirante consigliera comunale. “Oggi è grande il rammarico perché il nostro piccolo paradiso è stato prima cementificato e poi troppe volte umiliato dai suoi amministratori”. Nata nella storica Via dell’Immacolata, Teresa Santacroce è alla sua prima candidatura e concorre nella lista civica Portici per Marotta contraddistinta da un simbolo rosso; è figlia d’arte, il padre fu consigliere ed assessore nel secondo dopoguerra. “In Luciano Marotta ho riscontrato metodo e serietà” assicura Santacroce agli organi di stampa “ha una naturale attitudine alla politica vera, quella tesa a migliorare le condizioni della comunità nella quale opera, è una qualità quasi estinta negli ultimi tre decenni”.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteNapoli, rissa per futili motivi: tre ragazzi accoltellati a via Toledo
SuccessivoNapoli, Città della Scienza sarà la location per il concerto del primo maggio
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.