Elezioni Amministrative del 26 e 27 maggio: come si vota?

298

Elezioni Amministrative: ecco le novità e le modalità di voto

La legge 215 del 23 novembre 2012 sulle pari opportunità di genere maschile e femminile sancisce il riequilibrio delle rappresentanze di genere nelle amministrazioni locali e modifica la normativa per l’elezione dei consigli comunali: la presenza di uomini e donne all’interno dell’amministrazione deve essere bilanciata.

La novità delle prossime elezioni amministrative è che è possibile votare per ogni candidato sindaco la preferenza per due consiglieri comunali di diverso genere. Ad ogni nome femminile può essere affiancata la scelta di uno maschile, e viceversa. Non è possibile invece esprimere due preferenze per candidati di uguale sesso, pena l’annullamento della seconda preferenza.

La direttiva prevede che nelle liste dei candidati nessuno dei due sessi può essere rappresentato in misura superiore a due terzi; solo nei comuni con popolazione che supera i  15.000 abitanti il mancato rispetto della quota può determinare la decadenza della lista.

Questo è il fac-simile di una scheda elettorale: COSA FARE?

– Traccia una X sul nome del sindaco che preferisci.

A fianco del nome del candidato sindaco ci sono i simboli delle liste con due righe: COSA FARE?

– Traccia una X anche sulla lista che vuoi votare.

Sulle righe PUOI scrivere le preferenze secondo le modalità spiegate: il nome di un candidato maschile affiancato ad uno femminile, e viceversa.

NON PUOI esprimere la tua preferenza per due aspiranti al consiglio comunale dello stesso sesso, altrimenti il secondo nome viene annullato.

IMGfacsimileschedaelettorale

Per ulteriori informazioni sulla legge delle Pari Opportunità clicca qui:

http://leg16.camera.it/465?area=14&tema=561&Pari+opportunit%C3%A0

Giovanna Sorrentino

Share

Lascia una risposta