La Scafatese vince a Sant’Antonio Abate

scafateseIn casa avversaria, i canarini affrontano il Virtus Sant’Antonio Abate con los copo di confermare la distanza dalla seconda in lizza ed ipotecare il campionato di prima categoria. Subito aggressivi i giocatori della Scafatese calcio. Al 15’ palla gol per Balzano che viene fermato da un difensore abatese in extremis. Al 20’ Ammirati marca la traversa, paura per i padroni di casa ma il risultato resta invariato. La Scafatese però non si arrende e finalmente si mette in vantaggio: confusione nell’area di rigore presieduta da Sorrentino, gol di Mautone al 33’. Gran festa allo stadio di Sant’Antonio Abate. Ma le emozioni del primo tempo non finiscono qui: minuto 36’, Stefano Panico tira ed il suo destro finisce di poco sopra la traversa. Si torna negli spogliatoi, al duplice fischio dell’arbitro beneventano, Andrea Pisaniello, il risultato dice zero a uno per i gialloblu.

Al 52’ Russo M, sfiora il gol grazie alla parata di Sirica il risultato resta invariata. Al 54’ Balzano segna il due a zero con una bella azione personale. Al 56’ Ammirati solo davanti alla porta prova a cedere a Severino che segna il gol del 3 a zero. Al 57’ per il Virtus Sant’Antonio Abate entra Testa ed esce il numero 9, Russo M. Arriva il momento dei cambi anche per la Scafatese Calcio: al 70’ Semplice prende il posto di Mautone, mentre per la formazione di casa Vertolomo lascia entrare Franciello. Due minuti dopo tocca a Giordano che prende il posto invece di Severino. Infine tocca a D’Auria G. al posto di Sabatino al 76’. Invece al minuto 73’: fallo in area di rigore, tira Giordano e centra il quattro a zero. La vittoria è vicinissima, in campo la Scafatese Calcio domina. Al 78’ Longobardi in campo, esce Ammirati. All‘84’: Franciello commette un brutto fallo su Pisapia, l’arbitro Pisaniello lo espelle. La gara si conclude in tutta la sua aggressività sul risultato di zero a quattro. I canarini portano a casa i tre punti, la vittoria è quasi matematica.

“E’ stata una partita comunque molto combattuta che però abbiamo affrontato nel modo giusto. Ora non ci resta che continuare con la stessa determinazione fino alla fine del campionato” dichiara il Mister Guido Silvestri.

Il tabellino

SANT’ANTONIO 0

SCAFATESE         4

Scafatese Calcio: Sirica, Pisapia, De Girolamo, Incitti, Ricciardi, Panico, Balzano (54’ gol), Pepe, Severino (56’ gol – Giordano 72’, gol R 73’), Ammirati (Longobardi 78’), Mautone (gol 33’ – Semplice 70’).

Panchina: Mascolo, Coppola, Di Nuzzo, Longobardi, Semplice, Borrelli e Giordano.

Guido Silvestri – Allenatore

Arbitro Pisaniello Andrea della sezione di Benevento

Virtus Sant’Antonio Abate: Sorrentino, Mascolo, Abagnale, Salasso C., Vicidomini, Vertolomo (Franciello 70’), Polito, Sabatino (D’Auria G. 76’), Russo M. (Testa 57’), D’Auria T., Chierchia

Panchina: Lombardo, D’Auria G., Mercurio, Testa, Russo V., Salasso G., Franciello.

Del Sorbo – Allenatore

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteSomma Vesuviana: connubio fra politica e cultura
SuccessivoSangiuseppese, sconfitta nel derby
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.