Scafati, sit-in al Comune degli operatori sociali. Aliberti: “protesta strumentale”

160

comune-scafatiRelativamente alla protesta sollevata questa mattina dagli operatori sociali dinnanzi al Comune, il Sindaco Pasquale Aliberti dichiara quanto segue:

 “E’ assolutamente vergognosa la protesta inscenata questa mattina da parte dei sindacati e dei pochi operatori che sono impiegati al Piano di Zona da quindici anni, e che sempre da quindici anni hanno la tessera di partito in tasca e sempre da quindici anni all’occorrenza si schierano per fare campagna elettorale. Gli stessi operatori che ho sempre difeso, anche contro la volontà di altri sindaci, per garantire, anche a loro tutela, la continuità delle prestazioni socio-assistenziali e il proseguimento dei servizi in capo ai comuni del Piano di Zona.

E’ una protesta strumentale, quella di oggi, che punta a fare del Sindaco di questa città il bersaglio e il capro espiatorio delle responsabilità di ben 12 comuni, alla vigilia di questa campagna elettorale. Eppure Scafati è il comune che più di ogni altro ha avuto la capacità di organizzare i servizi sociali più efficienti della Campania e di captare risorse aggiuntive dalla Regione Campania e dalla Comunità Europea, come mai era stato fatto in passato. Ultimo è il finanziamento di 1.200.000,00 euro ottenuto  la scorsa settimana, nell’ambito del POR CAMPANIA 2007/2013 FESR per il centro polivalente per minori a Mariconda. Mentre gli altri protestano, noi proviamo a dare risposte: questa settimana, infatti, cominceremo a pagare le cooperative e gli operatori grazie ai fondi, circa 900.000,00 euro, ovvero il primo acconto del 50% sull’annualità 2010-2012, che siamo riusciti a sbloccare in Regione Campania. Questo, perché siamo stati e siamo solidali con tutti gli operatori sociali ed in particolar modo con chi, questa mattina, ha avuto il buonsenso di non protestare”.

Share

Lascia una risposta