L’Università Federico II aderisce alla Notte dei Musei

172

Oggi la Federico II aderisce alla manifestazione “La nuit Européenne des Musées” nata in Francia nel 2005 e patrocinata dall’Unesco e dal Consiglio d’Europa e alla Giornata Mondiale dei Musei organizzata dall’International Council of Museums.
nuit IMG_1637Quest’anno i due eventi avranno luogo nello stesso giorno e così “dall’America all’Oceania attraverso l’Europa, l’Asia e l’Africa, questa giornata potrà essere utilizzata per informare l’opinione pubblica sul ruolo dei musei nello sviluppo obiettivo della società”.
L’evento è stato organizzato dal Centro Musei delle Scienze Naturali e Fisiche e dal Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali con cui ha strettamente collaborato il gruppo studentesco WAV of the future.
La manifestazione si articolerà in una sessione pomeridiana nella magnifica sala del Real Museo Mineralogico, che illustrerà il ruolo dei Musei della Federico II, veri archivi della memoria, deputati a favorire la crescita culturale di tutta la cittadinanza, si potranno visitare i musei di Mineralogia, Zoologia, Antropologia, Paleontologia e Fisica. I visitatori saranno accolti dagli operatori museali nelle sale ospitate in edifici di notevole importanza storica, culturale ed artistica e saranno guidati alla scoperta dei pregevoli reperti custoditi da oltre due secoli e capaci di trasmettere stimoli e suggestioni tali da suscitare curiosità e desiderio di conoscenza per la cultura scientifica.
La sessione serale si svolgerà, dalle 17:00 alle 20:00, nel magnifico Complesso di S. Maria degli Angeli alle croci di notevole prestigio architettonico sede del Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali dove si svolgeranno visite guidate (Chiostro ex convento dei Francescani Osservanti); saranno esposti preparati anatomici risalenti al XVIII secolo (stand espositivi organizzati dagli studenti) e si terranno otto relazioni sul tema “Dalla memoria storica alle nuove frontiere della cultura animale” (tenute da medici veterinari di Napoli, Salerno e Cremona).
Il chiostro storico ospiterà la sessione notturna che, dalle 20:30, prevede le rappresentazioni teatrali “Campofelice Saro, sgarrista” e “Il prete dei castagnai”. Giancarlo Cosentino e Alessandro Anderloni offrono temi e spunti di riflessione su tematiche coinvolgenti e destinate a sensibilizzare gli spettatori sull’impegno sociale, contro l’illegalità e la violenza. Alle 23:00, la notte dei musei di Federico II, si concluderà con la degustazione di prodotti di eccellenza campana accompagnata dalla giovane musica di “Araputo Zen”.

Lascia una risposta