Scafatese vince il Campionato

179

scafateseNella 29esima giornata di campionato la Scafatese Calcio incontra l’Aquilotto metelliano cavese ed ha un solo obbligo: vincere per ipotecare matematicamente il Campionato ed ottenere la Promozione, in tutti i sensi. Subito aggressivi i canarini ospiti al Pregiato di Cava, al 18’ mettono paura all’aquilotto con la bellissima azione del capitano Mauro Adiletta, di poco fuori. Siamo al 18’. la partita procede equilibrata con chances su entrambe le aree di rigore. In avanti al 25’ anche gli Aquilotti ma salva tutto la difesa. Al 39’ invece brutto infortunio per Ammirati costretto ad uscire: lascia il posto in campo a Mautone. Importante occasione sul finale per i canarini che però nonostante tutta la determinazione ed il buon gioco reso in campo non riescono a concretizzare. Si va negli spogliatoi con il risultato di zero a zero. Parola al secondo tempo.

Inizia il secondo tempo ed in campo entra Risi ed esce Baldi A. a gara si incattivisce con molti scontri di gioco. In campo al  60’ De Girolamo al posto di Longobardi. Pochi secondi dopo l’espulsione proprio di Risi per proteste che reclamava un fallo inesistente per il direttore di gara Aldo. Arriva così la gioia del gol per Antonio Semplice: da fuori area splendida azione personale al 65’: il parziale dice zero a uno per i canarini che sentono l’odore della Promozione. In campo anche Noviello per De Rosa V. la gara si complica quando arriva il gol dell’Aquilotto: Iovine tira in porta ma la rete viene annullata dall’arbitro per fuorigioco, scoppi la rbbia della formazione di casa già in 10 uomini. Siamo all‘82’. Tocca a Coppola entrare in campo a fine gara al posto di Severino, 88’. Nel recupero l’ultimo brivido: da fuori area una buona occasione per l’Aquilotto, l’attaccante cavese però viene fermato da Sirica. Arriva il triplice fischio: la Scafatese Calcio vince la gara e taglia il nastro della promozione con la gioia dei presenti.

“Anche oggi è stata una partita emozionante ma ce l’abbiamo fatta: abbiamo raggiunto il nostro obiettivo. E’ il terzo campionato senza perdere mai una gara dal 2010 ma questo è solo l’inizio. Per noi la promozione non è un punto di arrivo ma la partenza per un nuovo entusiasmante percorso. Comporremo una squadra competitiva e lo faremo per vincere, per puntare in alto. Il canarino deve tornare a volare” dichiara il Presidente della Scafatese Calcio Vincenzo Cesarano “Ai ragazzi dopo la gara ho detto che ‘mi hanno fatto sudare sette camicie’ ma alla fine ce l’abbiamo fatta. E’ stato comunque un campionato molto complesso ma noi non siamo mai scesi dal primo posto: abbiamo iniziato e finito la competizione regionale sempre in testa e con la tensione continua delle inseguitrici. Ma ora è arrivata la vittoria: siamo noi i primi, abbiamo vinto”.

La Scafatese Calcio, la storica squadra diventata con la gestione del patron Vincenzo Cesarano la squadra dei record, approda in Promozione ed è tempo di festeggiare questa grande vittoria che porta in alto la storia della squadra e della città di Scafati.

Il tabellino

Aquilotto    0

Scafatese      1

Aquilotto Metelliano Cavese

Senatore C, Baldi A (Risi 46’ – espulso al 52’), Mannara S., Avagnano, Moretta, Armenante, De Rosa E., Iovine, De Rosa V. (Noviello 72’), Ajari, Mannara P.

Panchina; Gallo, Noviello, Ferrara, Armonena, Risi, Fimiani, Senatore A.

Allenatore Senatore A.

Scafatese Calcio

Sirica, Pisapia, Semplice (gol 65’), Longobardi, Panico, Ricciardi, Adiletta, Pepe, Severino (Coppola 88’), Ammirati (Mautone 39’), Incitti.

Panchina: Mascolo, Coppola, Borrelli, Mautone, Balzano, De Girolamo, Giordano.

Allenatore Silvestri

Arbitro: Aldo di Torre del Greco

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano

Lascia una risposta