Napoli, scippata l’assessore alla Mobilità Anna Donati.

560

AnnaDonatiBrutta serata per l’assessore alla Mobilita’ del Comune di Napoli Anna Donati, vittima di due scippatori nella centralissima via Santa Brigida, a pochi passi da Palazzo San Giacomo. La Donati aveva appena terminato di cenare in uno dei piu’ noti ristoranti di Napoli quando e’ stata assalita da due malviventi giunti su un motorino che l’hanno scippata della borsa contenente la somma di 50 euro, documenti, carte di credito e due telefonini. I due banditi sono poi fuggiti. Sullo scippo all’assessore Donati indaga la polizia.

merolla questore NapoliIl Questore di Napoli Merolla: “delitti in calo“. Non commenta la richiesta di Confcommercio di inviare l’ esercito per contrastare l’ escalation di rapine e si affida alle cifre il Questore di Napoli, Luigi Merolla, di fronte al crescendo di aggressioni subite da turisti e imprenditori in citta’. ”Tra il 1 gennaio ed il 10 maggio le rapine tra Napoli e provincia sono in cifra assoluta sugli stessi livelli del 2012 e va tenuto presente che il dato comprende le rapine di iPhone”. E a Napoli? ”C’ e’ un aumento del 10% delle rapine, contro una diminuzione in provincia. In complesso, pero’ – aggiunge Merolla – la delittuosita’ e’ in diminuzione del 5-6%. Alcuni reati, come i furti in abitazioni sono in forte calo, anche a Napoli”. Come valuta l’ intensificazione di colpi ai danni dei turisti? ”A Napoli – spiega Merolla – c’ e’ una maggiore sensibilita’ verso questo tipo di delitti, che si collega alla presenza, ora numericamente significativa, di turisti. In percentuale, pero’, il dato e’ minimo rispetto a quello di altre citta’. Potrei ricordare che a Parigi sono arrivati a chiudere il Louvre per il gran numero di borseggi”. Ma ci sarebbe bisogno di piu’ agenti per il controllo del territorio? ”Facciamo il possibile con le risorse di cui disponiamo – dice Merolla – Sono un tecnico della sicurezza e cerco di ottimizzare le risorse. Non dimentichiamo che a Napoli opera una criminalita’ organizzata, e che a gennaio 2012 e’ ripartita una faida tra clan che abbiamo fronteggiato efficacemente”.

Share

Lascia una risposta