Juve Stabia, inizia la rifondazione

220

di somma stabiaIn attesa dei verdetti definitivi dei play off della Serie B e della Lega Pro che designeranno le squadre che completeranno i ranghi della prossima serie cadetta, la Juve Stabia si getta a capofitto nelle trattative di mercato che ufficialmente si aprira’ ad inizio di Luglio. La societa’ giallo-blu vuole fare le cose perbene allestendo una compagine competitiva per il prossimo anno, per cui il ds Di Somma sta cominciando a sondare il terreno per intrecciare trattative con altri sodalizi’, grazie anche alle indicazioni di mister Braglia.

Vari calciatori della vecchia guardia sono destinati ad altri lidi: per Dicuonzo si vocifera si un interessamento della Ternana, mentre per Baldanzeddu e Scognamiglio si potrebbero schiudere le porte della massima serie visto che rispettivamente Verona e Chievo sono interessate a mettere sotto contratto i due difensori che il 30 Giugno saranno definitivamente svincolati dalla Juve Stabia.

Per Mbakogu c’è da trovare l’accordo con Padova per eventualmente cedere la comproprieta’ dell’attaccante che ha deluso le aspettative nella seconda parte della stagione. I punti fermi da cui ripartire dovrebbero essere Martinelli, Mezavilla, Murolo e Zito, mentre per altri calciatori ancora sotto contratto come Jidayi, Bruno, Figliomeni e Cellini si attende il responso finale che potrebbe vederli riconfermati oppure, come molto probabile, la società si adoperera’ per trovar loro un’altra sistemazione. Per capitan Caserta, in scadenza di contratto, fioccano le richieste: si parla di Cesena e Reggina, ma il calciatore di origini calabresi sembrerebbe intenzionato a rimanere nel caso il club dei presidenti Giglio e Manniello gli offrisse un biennale. Si tratterebbe di un bel riconoscimento al capitano che quest’anno è sempre risultato tra i migliori segnando anche 7 reti. Ritornerà alla base il centrocampista Davi’ dal Benevento. Tanti sono i nomi nel carnet del direttore sportivo: per i portieri si parla di un interessamento per Branescu , giovane della Juventus, e  Pigliacelli, del Parma. Inoltre sembra calda la pista che porta agli attaccanti Diop e Beltrame, prospetti di indubbio valore rispettivamente di scuola Torino e Juventus. Per il centrocampo si fanno i nomi di Viviani, del Padova, Misuraca, del Vicenza e Loviso, dell’Ascoli, la cui retrocessione potrebbe far registrare un esodo degli elementi migliori e più esperti. Tra questi il laterale di spinta Scalise, che sembra sia molto gradito a mister Braglia, e chissa’ anche per il bomber Soncin. C’è anche da dire che molte società di serie A sono interessati ai giovani della Juve Stabia Primavera , allenata da mister Turi, che si sono ben distinti durante la scorsa annata. Su tutti Favetta e Guarino. La società giallo-blu lancia anche un occhio ad elementi della Lega Pro che hanno voglia di abbracciare il progetto stabiese. Sicuramente in questo campionato ci potrebbe essere i margini per qualche buon affare come lo furono quelli di Cazzola e Sau circa due anni fa. In ogni caso per la Juve Stabia si prospetta un interessante mercato anche grazie alle efficaci collaborazioni che sono messe in piedi con club di serie A, come Torino, Milan, Juventus , Genoa e Fiorentina, che nella trascorsa stagione hanno contribuito all’ingaggio di giovani che hanno maturato un’esperienza importante per il loro futuro.

Domenico Ferraro

Share

Lascia una risposta