Ercolano: Let’s Do It Italy – Progetto 2013 – Ri-Cominciamo dal Vesuvio

483

vesuvio ercolanoUn’altra occasione rendere migliore la Nostra Terra,  un’altra notizia diversa dalle solite pubblicate e riportate dai Media (la droga, i morti ammazzati, il racket, gli scippi, ecc…), perché Ercolano e il Vesuvio vogliono ritornare alla luce, la parte buona della Città, anche in maniera silenziosa, senza grossi clamori, si industria e si attiva per sottrarre alle tenebre i nostri gioielli, che se ben gestiti potrebbero portare, ancora una volta, benessere e ricchezza a tutta l’Area Vesuviana.

L’evento da segnalare è Let’s Do It Italy –  Progetto 2013- Ri-Cominciamo dal Vesuvio. Il  Vesuvio, uno dei simboli del disastro italiano in materia di gestione dei rifiuti, un territorio che da oltre 40 anni è ostaggio di sversamenti illeciti e di abusi ambientali, simbolo di degrado, diventerà l’emblema delle opportunità offerte da una sana relazione con l’ambiente che ci circonda.

Sabato e domenica si celebrerà il momento più importante della campagna Let’s do it Vesuvius, un’azione concreta per un luogo simbolico… Il Vesuvio. Un Vulcano amato e temuto, luogo magico e sublime, che ha distrutto, ma più volte ha restituito benessere, nell’arte, nell’archeologia, con gli scavi archeologici, nella cultura, con le Ville Vesuviane, nella natura, con la ginestra, la lava che con i suoi minerali ha reso fertilissima la terra, con il pomodorino del Piennolo, La montagna che da qualunque posizione, da terra e dal mare, offre e conserva da sempre uno straordinario fascino!

Il Programma è ricco di manifestazioni, con i dibattiti sulla problematica dei rifiuti e la pulizia concreta di alcune delle aree più critiche del Parco Nazionale del Vesuvio, nonché il Mercatino delle Eccellenze, dove saranno esposti al pubblico i prodotti alimentari e dell’artigianato locale, per dare spazio e conoscenza non solo a ciò che è male ma anche a ciò che è bene all’ombra del Vesuvio.

Obiettivi dell’iniziativa:

·         Accendere i riflettori a livello internazionale sulla realtà del Parco Nazionale del Vesuvio: un sito che dovrebbe essere protetto per definizione ma che versa in stato di degrado ed abbandono, accogliendo discariche abusive realizzate dalle ecomafie o da Istituzioni in situazioni di emergenze;

·         Sensibilizzare i cittadini sulla questione vesuviana e informare sui traffici illegali di rifiuti;

·         Sollecitare le istituzioni a reagire, prendendo la nostra azione come punto di partenza: non vogliamo sostituirci alle istituzioni ma far in modo che le amministrazioni tengano conto delle esigenze espresse e della necessità di garantire ai cittadini i diritti fondamentali alla vita e alla salute;

·         Sensibilizzare la coscienza di ognuno nell’adoperarsi in prima persona per i bisogni individuali e collettivo;

·         Creare una rete permanente che contribuisca a portare avanti gli obiettivi nazionali ed internazionali;

·         Creazione di un team che sproni le istituzioni ad effettuare definitivamente la bonifica completa del Parco Nazionale del Vesuvio e degli altri territori campani contaminati;

·         Creare con i soggetti preposti una call di volontari provenienti dall’Europa.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano

Lascia una risposta