Sorrento, retrocessione e…

205

sorrento 1E’ già molto difficile ingoiare una retrocessione, preannunciabile, schivata per pochi giorni e accantonata con un po’ di risultati positivi. Adesso che si è consapevoli di cosa avverrà a settembre, ci sono altre quisquilie da affrontare. Dopo la disfatta contro il Prato è seguito l’incontro a Napoli dei due presidenti del Sorrento, Ronzi e Durante; i due si erano ripromessi di fare squadra ancora, nonostante la retrocessione in Seconda Divisione, prevedendo anche un incontro con la dirigenza allargata, tra cui l’amministratore delegato D’Angelo che il 98% delle quote in proprietà ancora della famiglia Gambardella. Confermato anche lo sponsor della Msc. Poi il comunicato stampa della società che conferma che la proprietà della società è di Mario Gambarbella e congela tutte le cariche dirigenziali. La società prosegue i suoi lavori, mentre si deve cercare di chiudere con i soci per la fideiussione e l’iscrizione al prossimo campionato di C2. La società non potrà nemmeno sperare sul ripescaggio a causa dell’illecito sportivo sul divieto di scommessa per il quale furono condannati Biancone e Spadavecchia, scontate nelle stagioni 2011-12 e 2012-13.
I costieri nella passata stagione subirono una penalizzazione di due punti in merito ad un illecito maturato nel campionato 2008-09. In occasione del match di campionato  Juve Stabia – Sorrento il procuratore Palazzi accertò la responsabilità oggettive del club per la combine messa in atto dai suoi calciatori Spadavecchia e Biancone, poi squalificati. Intanto, sempre via comunicato stampa, si rende noto che i tre vicepresidenti del Sorrento, Mastellone, Percuoco e Pezone, dopo una attenta riunione, hanno confermato la loro disponibilità per la prossima stagione. Dopo aver espresso la loro vicinanza ai tifosi che si son sentiti offesi dai giocatori anche che non mostravano il valore, anche economici, che la società investiva su loro, hanno rassicurato che molti calciatori non indosseranno più la maglia del Sorrento. Viene anche palesato un bisogno di un impianto capace di offrire partite importanti con pubblico abbondante. Ed ecco che la questione stadio si ripresenta. Fortunatamente, una notizia positiva. La Giunta Municipale di Sorrento ha deliberato l’approvazione del progetto definitivo per i lavori di adeguamento funzionale della struttura sportiva del Campo Italia in Via Aniello Califano rendendola immediatamente esecutiva.

Il progetto prevede una spesa di circa sei milioni di Euro.

Comunque, il prossimo campionato di Lega Pro partirà domenica 1 settembre 2013 con partite in notturna.È quanto ha deciso il Consiglio Direttivo di Lega Pro, che si è riunito oggi, presso la sede di Firenze. Il termine del campionato è fissato al 4 maggio 2014.

Anna Di Nola

Share

Lascia una risposta