Pozzuoli, parco dell’amore: il Comune chiude per la seconda volta

157

parchi dell'amoreLa saga del love parking di Pozzuoli continua. Per la seconda volta è stata disposta la chiusura dal Comune di Pozzuoli dell’ attività di
due giovani imprenditori che ha notificato la decisione al proprietario del terreno e ai gestori del parcheggio dell’amore.
«Riteniamo che bisogna sempre rispettare le regole – dichiarano Francesco Borrelli responsabile regionale dei Verdi Ecologisti assieme
al leader dei giovani Verdi della Campania Fausto Colantuoni – ma ci sembra che oramai stia diventando una persecuzione nei confronti di
questi ragazzi, visto che fino a quando c’é stato un rimessaggio di barche in quel posto nessuno aveva sollevato problemi o chiesto la chiusura. In ogni caso noi continueremo a batterci affinchè ci siano i parchi dell’ amore in Campania”.

“Se c’é veramente la volontà – spiega il capogruppo del Sole che Ride al comune di Pozzuoli Paolo Tozzi – nel far aprire il parco dell’amore
sul nostro territorio, come lo stesso Sindaco qualche giorno fa ha affermato, si individui una zona per non mandare all’aria un’attività
imprenditoriale nata da giovani. Per questo ho chiesto un incontro urgente con il Primo cittadino per verificare assieme come risolvere
nel modo migliore la vicenda casomai incontrando anche i titolari della Parada de l’ Amor. Sono i raduni neaonazisti che qualcuno
vorrebbe organizzare nel nostro comune da vietare e non i parchi dell’ amore. Per questo condividiamo pienamente la decisione del Sindaco
Figliolia di vietare questa manifestazione il prossimo 14 luglio. Non solo è iniziativa incompatibile con il nostro sistema democratico ma
rischia di scatenare un’ assurda guerriglia urbana con gruppi antagonisti”.

Lascia una risposta