Fondazione Campi Flegrei, lettera al sindaco di Pozzuoli

218
figlioliaCaro Sindaco Vincenzo Figliolia ,
 
ad un mese e mezzo dal convegno da noi promosso a Pozzuoli sul grande tema del turismo culturale, caratterizzato da successo e partecipazione, ancora non si capisce l’ unica assenza: il Comune di Pozzuoli. Per la verità avevamo ricevuto una sua bella lettera, ma di fianco al presidente Caldoro, al presidente Maurizio Maddaloni, ai Comuni dell’ area flegrea, ci saremmo aspettati una vostra testimonianza. L’ ho poi cercata per chiarire, senza successo. Credo esista qualche forma di incomprensione. La Fondazione dei Campi Flegrei non è, e non vuole essere, in alcun modo in competizione con la sua Amministrazione. Anzi, si pone come interlocutore, con rispetto per l’ istituzione, ma anche consapevolezza di avere qualcosa da proporre. Abbiamo in cantiere  progetti, estesi naturalmente a tutta l’ area di cui Pozzuoli fa parte, interessanti ed ambiziosi, come la creazione di un campus universitario che possa ricevere studenti universitari da tutto il mondo sul modello già ampiamente collaudato del nostro socio Fondazione  R.A.S. ( Restoring Ancient Stabiae ) , l’ esportazione di mostre fotografiche, piuttosto che di reperti archeologici, e documentari tv nel mondo, sulle varie reti internazionali dove siamo accreditati. Ma anche coordinamento sul territorio di sistemi che vanno attualmente su direzioni disordinate, secondo quanto ben illustrato dal prof. Sergio Sciarelli al nostro convegno. 
 
Insomma, Pozzuoli e Campi Flegrei nel mondo, ad ampio respiro. Le questioni locali non sono, come non devono essere, sul nostro tavolo. Fondazione dei Campi Flegrei come risorsa, partner; e non come competitor. Ai nostri primi incontri di questo si era parlato. Per quanto ci riguarda, idee e posizioni restano invariate. Spero davvero in una sua comprensione, e condivisione.
Salvo Iavarone
Presidente Fondazione dei Campi Flegrei

Lascia una risposta