Mariglianella: inchiesta su servizio riscossione tributi comunali

217
Mariglianella_Casa_Comunale_.jpg“Sono grato alla magistratura ed  ai carabinieri di Brusciano per aver prestato attenzione e dato seguito a mie segnalazioni svelando  un sistema di corruzione che mi aveva insospettito fin dall’inizio del mio mandato sindacale tanto che, proprio in seguito ad alcune irregolarità riscontrate, a gennaio del 2012 fui costretto a denunciare l’allora responsabile del servizio finanziario che, dopo il mio esposto, rassegnò le proprie dimissioni”: Questo è quanto dichiara il sindaco di Mariglianella, Felice Di Maiolo, in merito all’inchiesta che ha portato all’arresto dall’amministratore unico della società di riscossione tributi operante anche nel suo Comune.
“Mi preme tranquillizzare i miei concittadini che – sottolinea Di Maiolo – non subiranno alcun disagio né disservizi a causa delle vicende di questi giorni. Tra l’altro, mi preme ulteriormente sottolineare che già prima dell’arresto dell’amministratore della società,  il Comune si era attivato, per via di  altre inadempienze riscontrate, ad avviare il procedimento di revoca, alla Ce.r.in. Srl, dell’affidamento del servizio di riscossione tributi. Un procedimento che si è concluso con la rescissione  unilaterale del contratto”.  
“Continueremo nell’azione di trasparenza e tutela dei cittadini e della legalità ritendendola – conclude il primo cittadino – non una missione ma la precondizione indispensabile per l’esercizio del mandato che ci è stato affidato dalla comunità”.
Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano

Lascia una risposta