Le prime trattative in casa Juve Stabia

251

bragliaL’organico delle Vespe per la stagione 2013-2014 comincia a prendere consistenza. Dopo la firma per altri due anni di capitan Caserta, che resta alle falde del Faito sfuggendo alle lusinghe di Pescara e Reggina, la Juve Stabia, grazie all’operato del ds Di Somma, acquisisce le prestazioni del centrocampista Suciu e della punta Diop in prestito dal Torino. Per Suciu si tratta di una riconferma visto che il giovane rumeno lo scorso anno ha disputato varie partite nel girone di ritorno agli ordini di mister Braglia. Per la punta Diop è una grande opportunità per sfondare in serie B e mettersi in luce per futuri scenari. Tali affari dimostrano una solida collaborazione tra la società stabiese e il club piemontese. Anche con l’altro club di Torino e cioè la Juventus, i giallo-blu hanno stretto una sorta di partnership: in arrivo il giovane portiere della Juventus primavera , Branescu, e anche le trattative per l’ingaggio della punta Beltrame sembrano dare la Juve Stabia in pole position, rispetto a Crotone , Livorno e Lanciano.

Anche con un’altra società di A, il Chievo, si è instaurato una sorte di fil rouge: dai clivensi pare quasi definito il prestito del portiere Viotti, del centrocampista Dijbi e della punta Sowe, tutti giovani di grande avvenire che si sono messi in luce sia in B , come il portiere , che nel torneo Primavera come nel caso dei due calciatori di origine africana.

A buon punto le trattative con il Cittadella per prendere l’attaccante Di Carmine ed il difensore Ciancio: la J.Stabia si è ultimamente interessata anche alle prestazioni del centrocampista dei veneti Bellazzini.

Con il Milan sempre vivo l’interesse per il difensore esterno Ghiringhelli ,mente dell’Atalanta piacciono il giovane difensore Suagher e il bravo centrocampista Minotti.

In uscita  Bruno sembra appetito dal Carpi, mentre Pompilio e Gorzegno hanno definitivamente rescisso il contratto che li legava alle Vespe.

Dal punto di vista societario ha destato stupore fra i tifosi il disimpegno della famiglia Giglio che con Franco e Nicola tanto hanno dato ai giallo-blu e fatto le fortune del club. L’associazione StabiAmore all’uopo ha lanciato l’idea dell’azionariato popolare in modo che i tifosi possano contribuire a supportare la società, ma questo è un progetto ancora in nuce. La società ha lanciato anche la campagna abbonamenti, mentre per la questione stadio si dovrebbe avere una deroga per il rifacimento del sintetico, visto che entro Agosto si dovrebbero completato i lavori per i pannelli pubblicitari a led. Per il campo si dovrebbe poi aspettare per l’inizio di Gennaio 2014.

Il ritiro in sede inizierà il 19 Luglio: i giallo-blu partiranno il 21 per Cascia per rimanervi fino all’8 Agosto.

Domenico Ferraro

Share

Lascia una risposta