Flash Mob per aprire il bosco di Portici chiuso da 9 mesi da Provincia e Soprintendenza

333

flash mob  per la riapertura del bosco di Portici.Sabato 6 luglio 2013 alle ore 11.00 i Verdi Ecologisti con diverse associazioni ambientaliste hanno realizzato un flash mob all’ ingresso del Bosco di Portici in Corso Umberto. I manifestanti hanno chiesto l’ immediata riapertura del sito. L’ ex Assessore all’ ambiente del comune di Portici il Prof. Luigi Esposito si è anche incatenato ai cancelli chiusi da circa 9 mesi. Le mamme Verdi sono scese personalmente in campo ed hanno realizzato un girotondo bloccando anche per qualche minuto il traffico.
“Il sito è chiuso da quasi un anno – denunciano il capogruppo dei Verdi Ecologisti al Comune di Portici Franco Santomartino ed il responsabile regionale Francesco Emilio Borrelli – a causa delle solite pastoie burocratiche tra la Provincia di Napoli e la Soprintendenza che stanno uccidendo il verde cittadino. Il bosco è uno dei pochi polmoni verdi di Portici che era usato tantissimo soprattutto dalle famiglie e dagli sportivi non siamo disponibili ad aspettare la riapertura all’ infinito. Siamo stanchi. Adesso vogliamo risposte chiare e tempi certi per la riapertura altrimenti sarà battaglia ad oltranza senza esclusione di colpi e porteremo in tribunale la Provincia di Napoli e la Soprintendenza”.
“Dicono – continuano Borrelli e Santomartino – che la chiusura è stata dovuta alla potatura e abbattimento di alcuni alberi pericolati. flash mob per la riapertura del bosco di Portici1Ma non ci vogliono 9 mesi per effettuare questi interventi. Tra l’ altro nel verbale in nostro possesso del 16.10.2012 i tecnici della Provincia di Napoli e della Soprintendenza nel decidere la chiusura momentanea del sito per metterlo in sicurezza si impegnarono a mantenere aperta e fruibili al pubblico l’ area della prateria dall’ accesso da Via Marittima. Ovviamente anche questo impegno è stato disatteso”.

Alla manifestazione hanno preso parte anche il Consigliere Federale dei Verdi Giovanni Rea ed il responsabile regionale dei Giovani Verdi della Campania Fausto Colantuoni.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano

Lascia una risposta