Flash Mob per aprire il bosco di Portici chiuso da 9 mesi da Provincia e Soprintendenza

324

flash mob  per la riapertura del bosco di Portici.Sabato 6 luglio 2013 alle ore 11.00 i Verdi Ecologisti con diverse associazioni ambientaliste hanno realizzato un flash mob all’ ingresso del Bosco di Portici in Corso Umberto. I manifestanti hanno chiesto l’ immediata riapertura del sito. L’ ex Assessore all’ ambiente del comune di Portici il Prof. Luigi Esposito si è anche incatenato ai cancelli chiusi da circa 9 mesi. Le mamme Verdi sono scese personalmente in campo ed hanno realizzato un girotondo bloccando anche per qualche minuto il traffico.
“Il sito è chiuso da quasi un anno – denunciano il capogruppo dei Verdi Ecologisti al Comune di Portici Franco Santomartino ed il responsabile regionale Francesco Emilio Borrelli – a causa delle solite pastoie burocratiche tra la Provincia di Napoli e la Soprintendenza che stanno uccidendo il verde cittadino. Il bosco è uno dei pochi polmoni verdi di Portici che era usato tantissimo soprattutto dalle famiglie e dagli sportivi non siamo disponibili ad aspettare la riapertura all’ infinito. Siamo stanchi. Adesso vogliamo risposte chiare e tempi certi per la riapertura altrimenti sarà battaglia ad oltranza senza esclusione di colpi e porteremo in tribunale la Provincia di Napoli e la Soprintendenza”.
“Dicono – continuano Borrelli e Santomartino – che la chiusura è stata dovuta alla potatura e abbattimento di alcuni alberi pericolati. flash mob per la riapertura del bosco di Portici1Ma non ci vogliono 9 mesi per effettuare questi interventi. Tra l’ altro nel verbale in nostro possesso del 16.10.2012 i tecnici della Provincia di Napoli e della Soprintendenza nel decidere la chiusura momentanea del sito per metterlo in sicurezza si impegnarono a mantenere aperta e fruibili al pubblico l’ area della prateria dall’ accesso da Via Marittima. Ovviamente anche questo impegno è stato disatteso”.

Alla manifestazione hanno preso parte anche il Consigliere Federale dei Verdi Giovanni Rea ed il responsabile regionale dei Giovani Verdi della Campania Fausto Colantuoni.

Lascia una risposta