Juve Stabia, la rosa prende consistenza

248

juve stabiaArrivano  le prime ufficialità per quanto concerne il mercato delle Vespe di Castellammare di Stabia. Andiamo per ordine. Dopo l’acquisizione in prestito del portiere Branescu dalla Juventus e del difensore destro Ghiringhelli a titolo definitivo dal Milan, la Juve Stabia ha annunciato ad inizio settimana l’ingaggio in prestito con diritto di riscatto di Sergiu Suciu, centrocampista del Torino, lo scorso anno alle falde del Faito da fine Gennaio. Per l’ex granata nonchè centrocampista delle nazionali giovanili rumene sicuramente un’ottima occasione per rilanciarsi definitivamente dopo una stagione di altri e bassi dopo l’infortunio dello scorso anno. Vicini alla Juve Stabia sono anche l’attaccante Di Carmine e il difensore esterno che può anche destreggiarsi come centrale Ciancio, entrambi dal Cittadella. Resta inoltre da mettere nero su bianco con il Chievo per i prestiti del portiere Viotti, del centrocampista Djiby e della punta Sowe. In uscita c’è il giovane esterno Rizzo della Primavera stabiese che potrebbe approdare alla Juventus ed essere la chiave per arrivare a Beltrame. La ventenne punta bianco-nera è ricercata da tanti club in primis Lanciano, Livorno e Crotone. Il ds Di Somma sta facendo di tutto per consegnare a mister Braglia uno degli attaccanti  emergenti di maggior prospettiva nel panorama calcistico nazionale. Possibile compagno d’attacco potrebbe essere il torinista Diop, punta ventenne , ma per questo affare c’è da aspettare che il Torino si assicuri Immobile prima di dare in prestito il giovane bomber africano alle Vespe. In attesa dell’inizio del ritiro a Cascia, a cominciare dal 21 di Luglio, la Juve Stabia deve cercare di risolvere la questione di giocatori in eccedenza e che non rientrano nei piani societari quali Jidayi, Bruno e Cellini. Per questi calciatori si deve verificare l’interesse di qualche club tenendo presente anche la questione ingaggi. L’importante riconferma di Caserta così come quelle di Mezavilla, Murolo, Zito e Figliomeni può essere il nocciolo duro per ulteriori innesti: Davì su tutti oltre ad un’ eventuale riconferma del prestito di Doninelli dal Verona. Da segnalare l’ingaggio dello stabiese Gennato Iezzo, ex portiere del Napoli, che è entrato a far parte dello staff tecnico giallo-blu in qualità di preparatore degli estremi difensori.


Domenico Ferraro

Lascia una risposta