Asl Na3 Sud: sbloccati gli arretrati dell’art. 9 per il personale

163

Ospedale San Leonardo Castellammare di StabiaL’Asl Na3 Sud ha sbloccato i pagamenti degli arretrati per il personale del comparto, tra cui gli infermieri. Ad annunciarlo nelle scorse ore sono stati i rappresentanti sindacali di Cgil, Cisl, Uil, Fsi, Ugl e Nursing Up. “Le mensilità arretrate – hanno scritto le organizzazioni sindacali – saranno corrisposte con la prossima stipendialità. Il tutto, con la precisazione della circolare secondo cui la fruizione, in opzione, del riposo compensativo, non produce debito orario. Il coordinatore aziendale Nursing Up dell’Asl Na3 Sud, Michele Costagliola, ha dichiarato: “Esprimiamo vive soddisfazioni per il ripristino dell’articolo 9 da parte dell’azienda, visto che prima l’Asl penalizzava soprattutto coloro che lavorano in h24. Ovvero in particolare la categoria di infermieri professionali sempre in prima linea”.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteCastel San Giorgio, chiude con Gennaro Migliore la Festa di Sel
SuccessivoNapoli. Caso Tommasielli, l’Idv: “Ben vengano i controlli, siamo per la trasparenza”
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio. Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità. Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.

Lascia una risposta