Truffe, fittavano case al mare per intascare la caparra: 16 arresti tra Napoli e Taranto

183

carabinieri CIMG0009I carabinieri a Napoli hanno dato esecuzione a ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip a carico di 16 persone, a vario titolo responsabili di associazione per delinquere finalizzata alle truffe, falsita’ materiale commessa da privato in certificati o autorizzazioni amministrative, ricettazione e fabbricazione e possesso e di documenti falsi. Le indagini hanno scoperto l’esistenza di due distinti gruppi criminali che in almeno 40 episodi hanno truffato autoconcessionarie e societa’ finanziarie collegate. Gli arrestati a Napoli e Taranto, mediante l’esibizione di documentazione falsa, comprese buste paga, ottenevano finanziamenti per l’acquisto di auto, compravano vetture nuove e le rivendevano a terzi compiacenti. Altre truffe sono accertare a istituti di credito, dai quali riuscivano a ottenere fraudolentemente carte di credito prepagate, e a danno di privati, ai quali affittavano falsamente per il periodo estivo case in note localita’ di Sardegna e Sicilia, senza averne la materiale disponibilita’, facendosi anticipare somme a titolo di caparra che non venivano piu’ restituite.

Lascia una risposta