Ospedale Scarlato, Aliberti: «Non ci fermeremo finché non otterremo risultati concreti per Scafati»

211

ospedale ScafatiLe vacanze estive non fermano il lavoro per cercare di ottenere la riapertura dell’Ospedale di Scafati da parte del sindaco Pasquale Aliberti. Risale alla fine di giugno l’atto definitivo in cui venivano definite la configurazione dei nuovi reparti che faranno parte del Polo specializzato in Pneumologia e delle unità di Terapia Intensiva e Rianimazione che saranno affiancate ad esso.
Il primo cittadino di Scafati sta inviando continue sollecitazioni per velocizzare l’apertura delle nuove unità operative ed è ottimista riguardo l’imminente avvio dei servizi che potrà offrire nei prossimi mesi il Mauro Scarlato.

Il sindaco Aliberti ha inoltre dichiarato: «Reinserire aliberti-234x300il nostro nosocomio nella rete dell’ emergenza del territorio è una priorità e non ci fermeremo finché non otterremo risultati efficaci e concreti. Il decreto 49 è un grosso ostacolo che si frappone tra noi e la realizzazione di quanto ci siamo prefissati, ma stiamo cercando di ottenere una rivisitazione di tale documento ed abbiamo inviato segnalazioni e richieste al sub Commissario Morlacco e ai suoi collaboratori per riuscire ad ottenere un primo soccorso che garantisca la stabilizzazione dei pazienti che giungono a Scafati in situazioni critiche. Ottenere tutto ciò sarebbe una conquista rispetto alla chiusura».
Aliberti comunque non dimentica la politica e le ultime parole sono per i suoi avversari: «Le critiche che ricevo sono strumentali. Gli oppositori che mi hanno accusato di aver dimenticato il Mauro Scarlato non vogliono riflettere sul reale stato delle cose: il decreto 49 è stato una conseguenza della cattiva amministrazione perpetuata negli anni precedenti e purtroppo non è modificabile. Alle sceneggiate con zattere o tende preferisco i fatti concreti, le commedie da attori le lascio agli altri».

Raffaele Cirillo

Share