Il Varese elimina un’ottima Juve Stabia dalla Coppa. Sabato la prima con il Pescara

208
Il goal di Tremolada
Il goal di Tremolada

Il Varese supera la Juve Stabia vincendo ai rigori per 4-5 dopo un’interminabile sequenza di rigori. Bella partita con tante emozioni al Menti, peccato per la Juve Stabia che sbaglia ben 4 rigori parati da Bastianoni superstar. Ottima Juve Stabia che sabato giocherà a Pescara la prima di campionato.


Juve Stabia con 3-1-4-2 con Mezavilla vertice basso davanti alla difesa, Varese con 4-4-2 con Momentè e Caetano Calil in avanti. Turn over nelle Vespe rispetto al match con il Gubbio con l’esordio di Luigi Vitale.

Al 2’ è del Varese la prima conclusione con Damonte con un tiro dal limite dopo azione manovrata, palla alta sulla traversa. Al 3’ risponde la Juve Stabia con il neo acquisto Vitale, sinistro alto. Al 5’ uscita incerta di Bastianoni, defaillance della difesa lombarda, palla fuori area dalla destra defilato tenta la battuta Di Carmine ma la punta non è precisa. Al 10’ Varese vicino al gol: Murolo e Viotti cincischiano in difesa, Momentè anticipa  il portiere in portiere in uscita ma è bravissimo Martinelli in velocità a recuperare a porta sguarnita e a sventare la minaccia. Il Varese giostra bene in contropiede e passa al 14’: Momentè se ne va sulla sinistra sfuggendo a Ciancio e crossa al centro in area stabiese dove Tremolada tutto solo batte Viotti quasi come un rigore in movimento. In questa occasione la difesa della Juve Stabia si fa trovare scoperta. Al 18’ contropiede ficcante del Varese con Viotti che si salva uscendo alla kamikaze su Momentè. I ritmi sono molto altri ed entrambe le squadre giocano a viso aperto. Molto meglio il Varese nella prima mezz’ora con bei fraseggi con palla a terra. Al 29’ lampo stabiese Di Carmine per Diop che impegna severamente Bastianoni che devia in angolo un tiro velenoso della punta. La Juve Stabia prova a spingere: al 32’ Diop penetra nella difesa lombarda, i difensori lo fermano al limite, palla a Doninelli che impegna Bastianoni a terra. Al 33’ Di Carmine va in percussione, arriva in area ma contrastato conclude fuori. Sale la Juve Stabia nell’ultimo quarto della prima frazione di gioco. Al 43’ palla vagante in area del Varese da punizione ma nessun giocatore stabiese riesce ad impattare per la conclusione. Al 45’ manovra Juve Stabia che porta al tiro Mezavilla dal limite con conclusione alta. Finisce il primo tempo con il Varese in vantaggio per 1 a 0.

Il secondo tempo si apre con il pari della J.Stabia: al 5’ cross dalla sinistra di Sucie e stacco imperioso in area di Mezavilla che insacca. Gran gol delle Vespe che continuano a spingere sulle ali dell’entusiasmo. Al 7’ Diop conclude a rete in area ma è pescato in off side. E’ solo Juve Stabia ora, il Varese sembra in affanno. Al 9’ punizione dalla sinistra di Vitale, mucchio in area del Varese, testa di Murolo e sulla linea respinge un difensore dopo la parata a terra di Bastianoni. All’11 grande azione della Juve Stabia sulla fascia destra, palla a Di Carmine il cui tiro in area viene respinto dal portiere, la palla sta per andare in rete ma un difensore del Varese  libera. E’un assedio Juve Stabia: Vespe davvero all’arrembaggio con un tifo a mille dalla curva.  Giocano bene i giallo-blu, la manovra è ora fluente ed avvolgente specie sulle fasce. Break del Varese al 18’, triangolo dell’attacco del Varese, palla a destra a Cristiano che becca il palo alla destra di Viotti battuto. Girandola di sostituzioni a metà ripresa per entrambe le compagini. Al 32’ bella azione in contropiede della Juve Stabia con Doninelli che va al tiro, palla di poco alta. Al 37’ mischia in area del Varese da corner, palla a Di Carmine che si gira e spara a rete  con Bastianoni che si supera. Sul finale squadre che si allungano ormai molto stanche dopo un bel match a ritmi molto frenetici quasi in forma campionato. A fine partita Murolo non impatta bene di testa in area Varese  e spreca un’occasione gol. Si va ai supplementari. Primo tempo dei supplementari giocati al piccolo trotto, squadre ormai esauste ed emozioni praticamente nulle. Al secondo tempo supplementare al 3’ azione personale di Di Carmine con tiro deviato in corner. Ritmi sempre blandi con squadre senza più forze e vittime dei primi crampi. Al 12’ bella azione di Damonte che in area fa partire un tiro deviato da Viotti. Finiscono anche i supplementari sull’1 a 1. Dopo oltre 120 di battaglia si va alla lotteria dei rigori. Stillicidio di emozioni con i penalty come contro la Samp lo scorso anno. Sequenza rigori iniziando con la Juve Stabia: Doninelli sì, Calil no para Viotti, Martinelli no para Bastianoni, Damonte sì, Murolo sì col cucchiaio , Pucino sì, Diop para Bastianoni, Momentè sì, Vitale sì, Franco no para Viotti, Figliomeni no para Bastianoni, Blasi no para Viotti, Caserta no para Bastianoni, Spendlhoffer sì e passa il Varese.

Tabellino:

J.Stabia (3-1-4-2): Viotti 7 ; Martinelli 6, Figliomeni 6, Murolo 6; Mezavilla 7 ( 40’ st Davì 6) ; Ciancio 6 ( 17’ st Ghiringhelli 6,5 ) , Doninelli 6, Suciu 6,5 (22’ st Caserta 5,5 ) , Vitale 6; Di Carmine 6,5 , Diop 6. A disp.: Branescu,  Sowe, Zampano, Jidayi, Di Nunzio, Elefante, Carillo. All. : Braglia 6,5.

Varese (4-4-2): Bastianoni 8; Fiamozzi 6, Pucino 6 , Rea 6 (24’ st Spendlhoffer 6 ) , Lazaar 6,5 (32’ st Franco 5,5 ) ; Tremolada 6,5 (24’ st Ferreira Pinto 5,5 ), Blasi 6 , Damonte 6,5 , Cristiano An. 6 ; Calil 5,5, Momentè 6,5 . A disp.: Bressan, Corti, Lupoli, Neto Pereira, Cristiano Al., Forte, Barberis, Zecchin, Pasa. All.: Sottili 6,5 .

Arbitro: Calvarese di Teramo 6

Guardalinee: Musolino di Taranto- Posado di Bari

Quarto uomo: Di Bello di Brindisi

Marcatori:  14’ pt Tremolada (V), 5’ st Mezavilla (J)

Ammoniti :  Rea (V), Damonte (V), Murolo (J), Bastianoni (V), Pucino (V)

Note: spettatori 2828 per un incasso di 28.532 euro .  Angoli 5-1. Recupero 0’ pt- 4’ st. Recupero supplementari 1’ pt- 1’ st.

Domenico Ferraro