Marra, il parco giochi antistante il complesso parrocchiale abbandonato al degrado

319

marraIl parco giochi antistante il complesso parrocchiale SS Vergine del Suffragio si trova in una condizione di abbandono tra erbacce e rifiuti vari nell’indifferenza delle istituzioni e dei cittadini. La zona che è a ridosso dei tre comuni di Scafati, Boscoreale e Poggiomarino già in passato è stata al centro del putiferio legato al forte degrado sociale.
La scena che si presenta agli occhi di chi ha il coraggio di guardare oltre la siepe che circonda il piccolo spazio verde è veramente penosa: tra i ciuffi d’erba dalla lunghezza irregolare carte e cartacce sembrano quasi germogliare dalla terra intorno alle panchine, bottiglie e cocci di vetro intorno alle giostrine semi-danneggiate e usurate dal sole e dalle intemperie, materiali plastici, lattine e barre di metallo arrugginito abbandonati vicino le vecchie altalene.
Il giardinetto versa in questo stato quasi 12 mesi all’anno e il degrado in cui è precipitato non è dovuto a qualche settimana di comprensibile incuria dovuta alle ferie estive.
“Gli spazzini si occupano di portare via il più della spazzatura che si accumula in sacchetti abbandonati in prossimità del parco – dichiara il parroco, don Ciro De Marco – però, per ripulire la zona c’è sempre qualche volontario che, armato di buona volontà, ripulisce l’erba dai residui e dai rifiuti accumulati. Purtroppo l’ inciviltà di alcune teste calde ha sempre il sopravvento, infatti sono sempre i soliti a sporcare di nuovo l’area”.
In questa terra di nessuno speriamo che le istituzioni si muovano per porre rimedio alla situazione, rompendo finalmente il muro di insensibilità che si è andato a creare.

Raffaele Cirillo

Share