Juve Stabia, sabato sera esordio in campionato contro il Pescara

194

braglia_stabiaFinalmente si fa sul serio: sabato 24 prende il via la nuova stagione di serie B , sponsorizzata Eurobet, che sarà la terza consecutiva per le Vespe di mister Braglia. I giallo-blu incroceranno i tacchetti con una delle squadre favorite per la promozione finale e cioè il Pescara allenata da mister Pasquale Marino. Gli abruzzesi sono reduci dalla retrocessione dello scorso anno ma hanno messo in piedi una rosa di prim’ordine. I bianco-azzurri hanno anche eliminato il Torino in Coppa Italia TIM andando a vince per 2 a 1 sul campo dei granata, mostrando un calcio aggressivo. Questa vittoria ha sicuramente aumentato la fiducia e la consapevolezza nei propri mezzi. Sicuramente una trasferta difficile per gli stabiesi ma forse è meglio affrontare la corazzata Pescara ad inizio torneo con la pressione tutta sulla squadra di casa, che mancherà del portiere Pelizzoli, del centrocampista Viviani e della punta Sforzini per infortunio, oltre che probabilmente di Mascara in attesa di ratificazione del suo contratto. La squadra stabiese è reduce dall’immeritata eliminazione in Coppa per mano del Varese: la lotteria dei rigori non ha arriso alla Juve Stabia come contro la Samp lo scorso anno. Le Vespe hanno comunque dimostrato di essere in buona forma campionato mettendo sotto i lombardi specie nella ripresa quando i giallo-blu hanno pareggiato i conti con Mezavilla dopo il vantaggio iniziale di Tremolada. Nella prima mezz’ora, gli stabiesi hanno sofferto il fraseggio della qualitativa formazione di mister Sottili, ma nella seconda frazione hanno creato molte occasioni gol che solo l’ottimo Bastianoni ha sventato con un paio di prodezze. Poi il portiere del Varese si è esaltato ai rigori parandone ben quattro, mentre lo stabiese Viotti, sicura la sua prestazione, ne ha parati solo tre. Nonostante il rammarico di essere usciti e di non poter incontrare il Parma, i giallo-blu hanno evidenziato passi in avanti rispetto alla prestazione contro il Gubbio. In attacco Diop e Di Carmine hanno messo in ambasce spesse volte la difesa del Varese: l’intesa fra i due cresce e le loro caratteristiche potrebbero essere preziose specie nelle trasferta, visto che entrambi sono molto veloci e adusi al contropiede. A centrocampo c’è da recuperare la forma di capitan Caserta ed anche Vitale sta migliorando dopo un avvio di stagione contraddistinto da problemi fisici. In difesa c’è da migliorare qualche automatismo soprattutto nel settore centrale, in ogni caso la posizione di Mezavilla a  protezione della retroguardia come vertice basso del 3-5-2 si è rivelata una mossa efficace. Buone le prove di Ghiringhelli sulla fascia destra oltre che dei centrocampisti Doninelli e Suciu. In attesa della prima di campionato, il mercato tiene ancora banco. La Juve Stabia è alla ricerca di un difensore centrale e di un attaccante: si parla nelle ultime ore di Rinaudo, 31enne ex Napoli e Juventus attualmente svincolato, e del giovane Lazarevic del Chievo, nelle ultime annate al Genoa e al Modena. Interesse anche per Camilucci, centrocampista dell’Empoli, esperto elemento che potrebbe rinforzare la mediana giallo-blu.

Domenico Ferraro

Share