Grande successo per la mostra «Variazioni d’artista» a Giffoni sei Casali: ospite d’eccezione l’attore Vincenzo Soriano

1021

Laura Bruno con l'attore Soriano,la cantante D'Aria e l'organizzatore Galluzzo“Rivive il Borgo Antico”  XVII edizione, manifestazione patrocinata dal Comune di Giffoni Sei Casali ed organizzata per il secondo anno consecutivo da Vito Galluzzo, ha riscosso un grande successo accendendo i riflettori su Sieti, famoso paese-albergo, che per tre giorni è divenuto centro di arte e cultura affollato di visitatori. La presenza dell’attore Vincenzo Soriano, che sta girando le ultime scene de “ La squadra”, intervenuto all’inaugurazione con una troupe della RAI, e la cantautrice e presentatrice D’Aria Beat, giunta seconda al Festival canoro di Castrocaro, hanno dato lustro alla collettiva “Variazioni d’artista”, a cura di Laura Bruno, affermata artista internazionale nella doppia veste di curatrice e di pittrice. Madrina dell’evento la Vicesindaco Eva Avossa che, con il sindaco di Giffoni Sei Casali , Gerardo Marotta, ha tagliato il nastro aprendo al pubblico lo splendido antico ex Convento Abate Conforti, vero gioiello del 1400, che ha fatto da location alla mostra d’arte contemporanea. Inaugurata da Gabriele Pulli, professore di Psicologia dell’Arte e della Letteratura all’Università di Salerno, da Gabriella Taddeo, direttrice del Museo della Ceramica di Ogliara, da un intervento di Vito Pinto, critico d’arte e giornalista, la mostra ha visto anche la gradita presenza dell’assessore salernitano all’Annona, Franco Picarone, ed eccezionalmente l’artista romano, autore di Patty Pravo, il cantante Sharo Shar. La grande affluenza di pubblico ha decretato il successo dell’evento espositivo, arricchito anche da nomi d’eccezione: in via straordinaria, alcune opere di Paolo Morelli, famoso cantautore del gruppo musicale degli anni’ ’70-80 “ Gli Alunni del Sole”, che ha firmato grandi successi come A’ canzuncella, Concerto e tanti altri, e cha ha da poco inciso l’album La storia..il sogno, con ‘Na canzone, in vetta alle classifiche Rai per la musica napoletana, cantata anche da Patty Pravo. Presenti, grazie a Raffaella Grassi, Presidente dell’Accademia d’Arte e Cultura “Alfonso Grassi”, anche opere del compianto Maestro irpino, a cui la città di Salerno ha dedicato una strada. Hanno partecipato all’evento noti artisti che hanno un ricco curriculum di successi e di mostre, molti anche all’estero: Rosanna Anelli, Ferdinando Bove, Laura Bruno, Concetta Carleo, Giovanni Cuofano, Pietro Falivena, Gianlucio, Giorgio Della Monica, Ida Marano, Giuseppe Maresca, Pierfrancesco Mastroberti, Elena Ostrica, Claudio Palmieri, Adriano Paolelli, Maria Pellegrino, Anna Sessa, Giuseppe Turi. Il momento musicale, a cura dell’Associazione “Amicus” del M° Gerardo Sapere, è stato affidato al giovane musicista Alfonso Napoli, che ha eseguito delicate melodie alla chitarra. La manifestazione “ Rivive il Borgo Antico” è stata la degna cornice per ammirare le opere di questi artisti che sono conosciuti ed apprezzati per la ricerca stilistica e la peculiarità nel linguaggio artistico. Il titolo “Variazioni d’artista”, spiega la curatrice della mostra, rimanda alla composizione musicale: le tante “voci” artistiche insieme compongono, pur conservando individualità, una visione d’insieme più ampia che tutte le rappresenta sinergicamente, in quanto originarie da un’unica matrice. Variazioni individuali di pittori, scultori e ceramisti, artisti che insieme concorrono ad una visione creativa che vuole far riferimento all’improvvisazione talentuosa del Jazz. Artisti a confronto nella cornice storica dell’ex convento Conforti, divenuto il palcoscenico ideale di turismo e cultura contemporaneamente. L’entusiasmo e l’affluenza costante dei visitatori all’esposizione hanno decretato il successo dell’evento ed hanno promosso di fatto il binomio arte- cultura per un turismo intelligente che insieme diverte ed educa.

Share