Sant’Antonio Abate: arrestato per truffa l’imprenditore Gennaro Staiano, consigliere comunale

Comune sant'Antonio (3)Su mandato di cattura internazionale è stato arrestato dai Carabinieri Gennaro Staiano, consigliere comunale di Sant’Antonio Abate, eletto con una lista civica ed esponente della maggioranza.

L’uomo, titolare di una ditta di autotrasporti, insieme ad altri due camionisti, è accusato di associazione a delinquere finalizzata alla truffa.

Secondo quanto è stato accertato dagli inquirenti francesi, i tre non hanno consegnato un grosso carico di carni ad un’azienda in territorio d’Oltralpe, per una quantità di circa 66 quintali, con un sistema di false documentazioni.

Scoperto il raggiro, dall’autorità giudiziaria francese è stato emesso un provvedimento di cattura internazionale che è stato eseguito dai Carabinieri della Compagnia di Torre Annunziata.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteAssociazione Architetti Pompei: troppe ombre sul Puc
SuccessivoSan Giuseppe Vesuviano, poliziotto chiede “mazzetta” per sblocco pratica: arrestato dai colleghi
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.