Napoli vista dal mare a bordo del bateau-mouche

258

bateau-moucheL’azzurro golfo partenopeo sarà solcato, nei week end di settembre da un’elegante imbarcazione che partendo da Mergellina costeggerà le antiche ville patrizie di Posillipo, Palazzo donn’Anna che campeggia su tutti i manifesti turistici per la sua maestosità e bellezza, lo scoglio di frisio, Palazzo degli spiriti, la villa presidenziale Rosbery, punta nera di Marechiaro con la decantata finestrella, La Gaiola, isolotto in mezzo al mare, l’isola di Nisida collegata alla terraferma e ora carcere minorile con sfondo del Vesuvio, Castel dell’Ovo, Capri, Procida e Ischia.


La bellezza del litorale di Posillipo e il fascino dei suoi luoghi hanno fatto sì che sin dall’epoca romana fosse prescelto dal patriziato per edificare le famose “villae marittimae” come si legge per alcune ville nel decreto del Ministero per i Beni Culturali e Ambientali – che arrivarono poi a bordare tutto il litorale. Strabone ce ne testimonia la presenza in età Augustea e glielo conferma nel 1800 l’appassionato studioso di archeologia Robert T. Gunther.

Il tour via mare, sull’esempio del CitySightSeeing, in via sperimentare è previsto per sabato 7 settembre alle ore 13.00, seguiranno poi altre corse nella giornata alle ore 15.00 e alle ore 17.00. Il taglio del nastro da parte del sindaco de Magistris alle ore 11. Dal giorno successivo si continuerà poi per tutto il mese di settembre nelle giornate di sabato e domenica con partenze alle ore 10 – 12 – 17 + corse suppletive a richiesta dei Tour Operator o gruppi turistici. La durata quaranta minuti, il tiket 4,50 euro, bambini e ragazzi 3. Il giro turistico delle ore 15.00 sarà gratuito e a disposizione delle case famiglia.

L’idea della navigazione del bateau-mouche risale al 1867 in occasione dell’esposizione universale nella capitale francese. Ora è diffuso in molte città europee con la possibilità di cenare o pranzare a bordo. Prima questo tipo di imbarcazioni era utilizzato esclusivamente per trasporto di merci o trasferimento da una riva all’altra su fiumi o canali.

L’iniziativa del bateau-mouche è della società di navigazione di Salvatore Lauro, Alilauro che collega le maggiori isole del golfo di Napoli e le isole Eolie ed è a costo zero per le esangui casse comunali. “L’idea – ha detto il consigliere comunale Carmine Attanasio promotore dell’iniziativa è quella di creare un grande attrattore per i turisti sul lungomare pedonalizzato, per fare in modo che gli stessi possano avere un ulteriore motivo per restare un giorno in più nella nostra città. Napoli vista dal mare – ha detto ancora Attanasio – è stupenda ed il percorso definito tocca visivamente alcuni siti di grande interesse storico, ambientale e paesaggistico. Se questo nuovo servizio risponderà positivamente alle attese, chiederemo alla società Alilauro di ripeterlo l’anno prossimo da maggio a settembre ha concluso l’assessore.

 Mario Carillo