Napoli, scippo a due turisti: incastrato dalle telecamere

342

Oggi pomeriggio, i poliziotti della Squadra Mobile di Napoli, hanno sottoposto a fermo di polizia giudiziaria Domenico Tolomelli, 24enne del Quartiere Stella, in quanto gravemente indiziato di aver commesso, lo scorso 3 settembre, una rapina in concorso con altre due persone non ancora identificate, ai danni di una coppia di facoltosi turisti stranieri.

 

polizia_arrestoI coniugi si erano recati in Via Santa Teresa degli Scalzi per mangiare una pizza napoletana. Dopo aver parcheggiato la loro Ferrari, si erano diretti verso Vico Neve a passo moderato in quanto la donna era in evidente stato di gravidanza. Erano le 14.50 quando tre giovani in sella ad uno scooter li avevano avvicinati da tergo e con violenza avevano bloccato l’uomo per un braccio strappandogli un orologio Pacha Cartier dal valore di 25.000 Euro. Successivamente avevano aggredito la donna, strappandole un braccialetto d’oro e diamanti del valore di 24.000 euro. La rapina era durata pochi attimi ed i tre malviventi si erano dati immediatamente alla fuga. I due turisti erano stati poi assistiti dai passanti che li hanno avevano condotti presso la vicina pizzeria. Poco dopo si erano recati in Questura dove avevano sporto denuncia.

Grazie al sistema di rilevazione delle targhe attivo su gran parte delle strade di Napoli, i poliziotti sono riusciti ad individuare lo scooter utilizzato per la rapina e a identificarne poi l’utilizzatore grazie alle riprese delle telecamere di sicurezza. Recatisi a casa di Tolomelli, hanno poi trovato un cellulare al cui interno c’era la foto di un orologio simile a quello rapinato. Successivamente sono state mostrate all’uomo rapinato tanto la foto dell’orologio quanto quella del rapinatore: entrambi sono stati riconosciuti.

Domenico Tolomelli, pregiudicato per rapina e noto anche per i suoi numerosi precedenti di polizia, è stato pertanto sottoposto a fermo e subito condotto alla Casa Circondariale di Napoli – Poggioreale. Sono ora in corso le indagini per l’identificazione ed il rintraccio dei due complici.