Scafati, Fdi: “Istituire un commissariato di polizia per fronteggiare criminalità”

240

Salvati scafatiDa quando si è insediata fra i banchi dell’opposizione Fratelli D’Italia sta conducendo una capillare attività di proposta e vigilanza. In ultimo ci sono le idee dei consiglieri FDI, Salvati, Santocchio e Matrone, sull’emergenza sicurezza e criminalità che tanto sta attanagliando Scafati. Anche su questo argomento si deve rilevare l’estrema sensibilità dell’opposizione di centro destra sulle questioni sociali della città.

“Stiamo assistendo ad un escalation della criminalità organizzata a Scafati – ha detto Salvati – . Furti nelle abitazioni, teppisti nelle zone di via Cesare Battisti,via Vittorio Veneto e al Plaza. Credo che alla luce di tutto questo bisogna fare un intervento per l’istituzione di un commissariato di polizia. Ho chiesto al presidente del consiglio comunale di mettere all’ordine del giorno la questione sicurezza. Sperando di ottenere un atto deliberativo da parte di questa maggioranza nell’ottica dell’ordine pubblico e della sicurezza. Ci aspettiamo su questo una presa d’atto. Inoltre assieme a tutti gli amici di Fratelli d’Italia abbiamo inviato una missiva al prefetto sul tema”.

 

“Spesso si danno delle risposte evasive sull’argomento sicurezza – ha continuato Salvati – sostenendo che il comune non abbia risorse economiche per fronteggiarla. Alla luce di questo bisogna interessare le autorità che hanno magari maggiori disponibilità e competenze. Soprattutto in situazioni di emergenza. Ad esempio il prefetto,il ministro dell’interno. Sul bilancio noi comunque possiamo provare a chiedere un aumento numerico dei carabinieri  o della guardia di finanza Scafati. La questione è seria. Perciò quando la politica ha difficoltà,si deve demandare ad altri organismi per estirpare  i grattacapi”.

“Ci sarà il 16 settembre la riunione dei capigruppo, nella quale discuteremo per arrivare ad un orientamento di indirizzo per l’attività di controllo e vigilanza sul territorio. Se non ci saranno risposta dalla maggioranza ci regoleremo di conseguenza”.

Aniello Danilo Memoli

Share