“Nuove speranze”: a Pompei in mostra le opere d’arte di giovani allievi

259

BodyPart“Nuove speranze” è il titolo della mostra pompeiana delle opere create dagli allievi dei laboratori d’arte, istituiti e guidati dal Maestro Franco Gracco, il quale, sia nella sua pittura che nell’insegnamento diretto ai suoi allievi, ha seguito il metodo usato dai maestri dell’antica Pompei. Non a caso Egli ha scelto la sua dimora nelle vicinanze della Villa dei Misteri in cui ha ben studiato le pitture parietali del sito, che hanno caratterizzato le opere del suo iter artistico.


 

Il 28 settembre scorso la mostra è stata inaugurata con il patrocino del Club Inner Wheel “Pompei – Oplonti – Vesuvio Est”, presieduto da Anna Maria Paia, madrina della serata, che ha salutato i presenti, fra i quali esponenti del mondo rotariano, come il Presidente Angelandrea Casale del Club “Pompei Sud”, ed il Sindaco del Comune di Boscotrecase, Agnese Borrelli, che ha rassicurato i nuovi artisti di aver scelto la scuola giusta. Il curatore della mostra, nonché assistente al Corso di Pittura, Plinio Caio Gracco, ha introdotto il tema della “speranza”, ricordando quanti progetti nel corso della storia siano stati realizzati e quanti invece disillusi. L’importante, ha spiegato, è continuare a sperare nonostante le difficoltà intercorse nel raggiungimento della meta. Molti degli allievi, che oggi espongono le loro opere, all’inizio erano titubanti, nell’incertezza di riuscire ad entrare nelle alchimie delle antiche tecniche pittoriche, l’esposizione ne dimostra il loro successo.

 

Alla fine ll Maestro Gracco e la madrina della serata hanno consegnato agli allievi del primo anno gli attestati di frequenza ed a quelli che hanno completato il secondo anno il diploma di “Pictor Habilis”. Questi allievi non hanno deluso il loro maestro, si sono impegnati nonostante tutto e ce l’hanno fatta. Franco Gracco, con i suoi collaboratori, li ha ringraziati di cuore.

Federico Orsini