Savoia-Vibonese: 2-0

221

rendesavoiaIl Savoia torna con Feola in panchina (dopo i 3 turni di squalifica), la partita prende già un piega negativa quando nella prima ripresa c’è prima l’ infortunio alla spalla per De Liguori e poi un secondo infortunio per il suo sostituto, ovvero Ruscio, difficile a crederci ma è così. Nonostante ciò si aggiunge anche l’espulsione di Stendardo a fine primo tempo, che sembra aver compromesso la partita ma la formazione di casa riesce ad imporsi anche in 10 senza troppi problemi e guadagna i preziosi 3 punti.


Primo tempo, sfortunato ma calmo- Il Savoia, si presenta in campo con un mini turn-over, infatti Feola fa giocare titolari: Criscuolo, Esposito e Terracciano, al posto di Petricciuolo, Carotenuto e Manzo. Il modulo adottato dalla formazione di casa è sempre il classico 4-2-3-1 con : Maiellaro; Criscuolo, Stendardo, Terracciano, Viglietti; Gargiulo e De Liguori; Scarpa, Espostio,Tiscione; Meloni come unica punta. La formazione ospite si presenta invece con : Mengoni; Barreca, Diby, De Cristofaro, Porpora; Petta, Cosentino, Giardina, Marasco; Cosenza e Pollina. Al Savoia bastano solo 15 minuti per trovare la rete, con uno splendido cross dalla sinistra di Scarpa, Meloni in agguato riesce a sorprendere la difesa e , di testa, sigla 1-0
Dopo ben 19 minuti dall’ inizio della gara, sorge già il primo problema per il Savoia, De Liguori infatti, dopo un contrasto con un giocatore della Vibonese, inizia a lamentare un forte fastidio alla spalla e dopo pochi minuti è costretto ad uscire. Al suo posto entra Ruscio, che però, sfortunatamente si infortuna al 30′ ed anch’egli è costretto ad uscire ( molto innervosito ndr) . La partita della Vibonese prende una svolta positiva quando, il difensore torrese, Stendardo (già ammonito),al 46′ atterra molto ingenuamente Cosentino al limite dell’area e si becca la sua seconda ammonizione, che obbliga il Savoia a giocare in 10 per tutta la seconda ripresa.

Secondo tempo, pochi rischi, Scarpa protagonista- Nel secondo tempo, Feola sorprende tutti, non modificando l’assetto della squadra dopo l’espulsione del suo difensore. Il Savoia sembra giocare in 11 ed infatti pochi minuti dopo la ripresa riesce a raddoppiare grazie ad un tiro di Scarpa , ribattuto in rete da Tiscione. Scarpa durante la ripresa fa valere la sua esperienza e la sua classe, cercando sempre di aiutare la squadra in copertura e fornendo sempre ottimi spunti per delle ripartenze, sicuramente è lui il migliore in campo. La Vibonese non riesce, nonostante la superiorità numerica a spaventare la difesa bianco-scudata che non fatica molto a contenere gli attacchi avversari. La partita dunque si conclude dopo 3 minuti di recupero e dando al Savoia altri 3 punti preziosissimi per la lotta al campionato.

SAVOIA: Maiellaro, Criscuolo, Viglietti, Terracciano, Stendardo, De Liguori (19’pt Ruscio 31’pt Di Pietro), Tiscione, Gargiulo, Meloni (33’st Del Sorbo), Scarpa, Esposito. A disp.: Rinaldi, Manzo, Carotenuto, Mocerino, Longo, Petricciuolo. All.: Feola

SAVOIA 2

VIBONESE 0

VIBONESE: Mengoni, Barreca (6’st Urbano), Diby, De Cristofaro, Porpora (20’st Spanò), Petta, Cosentino, Giardina, Marasco, Cosenza, Pollina (31’st Soda). A disp.: Loccisano, Sako, Pistinizi, Curcio, Chiariello, Spadari. All.: Soda.

ARBITRO: D. Paterna di Teramo

MARCATORI: 15′ pt. Meloni, 11’st. Tiscione

AMMONITI: De Cristofaro (V), Barreca(V). Espulsi: Stendardo (S) per somma di ammonizioni.

Ernesto Limito