Benitez: “Andremo a Dortmund senza fare calcoli”

158

benitez


Rafa Benitez, tecnico del Napoli, dopo la vittoria di misura sul Marsiglia parla dell’importanza dei tre punti e elogia la reazione dei suoi ragazzi: “Per noi vincere questa gara è positivo e un allenatore deve essere soddisfatto di quanto fatto oggi. Potevamo certamente fare meglio, ma la reazione della squadra dopo il primo gol è stata importante e mi ha fatto piacere.

Se facciamo risultato contro il Dortmund saremo agli ottavi, ma non sarà affatto facile perché conosciamo la forza dell’avversario. Noi comunque andremo là per vincere sapendo che anche con 12 punti potremmo essere eliminati quando in altri gironi si passa con 9 punti o meno.

Non abbiamo pensato alla gara di domenica prossima: Behrami aveva un po’ di fastidio e per quello non ha giocato. Pandev ha fatto bene e per me in quella posizione si equivale: hanno grandi qualità fra le linee, sono bravi a gestire e smistare la palla e andare al tiro. Hamsik fuori? Goran era più fresco e per questo ha iniziato lui. Al di là del modulo bisogna sapere quali sono i movimenti dei compagni, non siamo ancora perfetti in difesa e possiamo ancora migliorare anche se in Serie A siamo fra le migliori retroguardie.

La reazione? “Non è facile affrontare la partita così con un gol a freddo, è stata una reazione positiva. Potevamo fare il quarto, sono molto soddisfatto dell’atteggiamento della squadra. Oggi abbiamo visto un Mrasiglia diverso rispetto all’andata, oggi facevano pressing alto rispetto e non era semplice giocare la palla”.

Higuain? E’ importante avere una punta che fa la differenza se la squadra gioca bene, soprattutto per una formazione come la nostra che ha tanta qualità in avanti.

Contro la Juventus sappiamo che sarà difficile e domani la analizzeremo per bene valutando anche le condizioni dei nostri calciatori. Domani saranno libero come sempre perché penso che sia un vantaggio, specie quando si gioca ogni tre giorni, che i giocatori possano stare in famiglia coi loro cari durante la settimana visto che già sono costretti a stare fuori due giorni per via delle trasferte”.

Cosimo Silva