Pompei, monopolio dei fiori con l’aiuto del clan: sequestri della Dia all’imprenditore stabiese Gennaro “ò zuppariello”

229

dia_agente_antimafiaBeni mobili e immobili, per circa 7 milioni di euro, sono stati sequestrati dalla Dia di Napoli a Gennaro Del Gaudio, 51 anni, detto “‘o zuppariello”, imprenditore che è stato tra i leader del settore floro-vivaistico del meridione, ritenuto dagli inquirenti affiliato al clan Cesarano di Pompei.

Del Gaudio aveva allacciato fitti rapporti commerciali con l’Olanda e il Nord Italia.

Sfruttando l’appartenenza al clan Cesarano di Pompei, l’imprenditore avrebbe imposto – attraverso modalità estorsive – il monopolio nella commercializzazione dei prodotti floro-vivaistici su quasi tutto il territorio nazionale.

E’ quanto emerge dalle indagini della Dia che hanno portato al sequestro di beni: case, ville, società, auto e conti bancari.

Share