Il consigliere Viscovo interviene sul fermo amministrativo dei veicoli del Comune di Volla

183

volla vigiliFermo amministrativo per alcune auto del comune di Volla, un provvedimento non dovuto al mancato pagamento della tassa di possesso (ex bollo auto), bensì al mancato pagamento della tassa al Consorzio di bonifica. La Gefil, che gestisce il recupero della tassa per conto della bonifica, ha chiesto il fermo amministrativo dei veicoli di servizio con relativa iscrizione al Pra.

Sulla vicenda interviene il consigliere di opposizione Andrea Viscovo che chiarisce il suo pensiero con un comunicato:

“I veicoli della Polizia Municipale, della Protezione Civile e dell’UTC sono stati sottoposti a Fermo Amministrativo!!!

Il Comune non ha pagato alcune tasse e il concessionario ha sottoposto a fermo circa 8 veicoli.

Il fermo amministrativo è una sanzione prevista dal Codice della Strada e comporta che i veicoli non possono più circolare. Infatti, in caso si venisse sorpresi a condurre un veicolo posto sotto fermo amministrativo si incorrerebbe in una ammenda fino a 2.628,15 euro e alla confisca immediata del mezzo.

La cosa più grave è che, nonostante ad aprile (8 mesi fa!!!) il Comune

Il consigliere Andrea Viscovo
Il consigliere Andrea Viscovo

avesse ricevuto il preavviso di fermo e, quindi, l’invito bonario a pagare le TASSE, non vi ha provveduto. Conseguentemente, qualche giorno fa è arrivato il provvedimento definitivo di fermo!!! Come si farà ad essere incisivi nel chiedere ai cittadini ed ai commercianti di pagare le tasse? Il buon amministratore e come il padre di famiglia deve sempre dare sempre l’esempio.

Peraltro, tutto ciò assumme una particolare gravità in quanto sono stati bloccati mezzi che servono anche per le emergenze. Cosa accadrà in caso di una calmità? I Vigili e la Protezione Civile come arriveranno? Chi sarà responsabile dell’eventuale ritardo?

Ricordo che questa amministrazione aveva detto che voleva il potenziamento dei vigili, così facendo li ha appiedati rendendo ancora più difficile e complicato il controllo del territorio.

Ancora una volta chi ci amministra  ha dimostrato una evidente incapacità di gestione, frutto di superficialità e menefreghismo”.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano