Blocco autostrada, interrogazione parlamentare di Sel

210

arturo scottoLo stato del trasporto pubblico dovuto alle scelte scellerate della Regione Campania che non garantisce più la mobilità su ferro e su gomma, insieme ai disagi provocati dai cantieri sull’autostrada Napoli-Salerno, come quello di questa mattina, causa gravi problemi ai pendolari che non sono più garantiti rispetto al diritto costituzionale alla mobilità. Per questa ragione i deputati di Sinistra Ecologia Libertà Migliore e Scotto, hanno presentato una interrogazione parlamentare sulla coda di 12 km sull’autostrada A3 causata da un cantiere aperto con notevole ritardo e che ha provocato notevoli disagi ai lavoratori pendolari diretti verso il capoluogo Campano.

 

Di seguito il testo:

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

Al Ministro dei trasporti e delle infrastrutture  –

Per sapere, premesso che:

la mattina del 4 dicembre 2003 sull’autostrada A3 Napoli – Pompei – Salerno, si è formata una fila lunga 12 chilometri a causa di un cantiere aperto alle 7.00 del mattino sulle corsie in direzione Napoli per  lavori riguardanti il rifacimento del fondo stradale;

tale circostanza a quell’ora ha comportato un tempo di percorrenza dell’autostrada superiore alle 4 ore considerando che all’orario predetto l’autostrada è percorsa prevalentemente da lavoratori pendolari;

ciò ha comportato ritardi e difficoltà al raggiungimento del posto di lavoro per migliaia di lavoratori della Provincia di Napoli determinando indubbiamente un danno economico rilevante agli stessi e all’economia dell’Ente locale;

lo stato del trasporto pubblico in Campania è da più di un anno in condizioni  estreme di difficoltà e la linea Circumvesuviana operante in quella zona, versa in condizioni di disagio economico e funzionale rendendola ormai inefficace ad una corretta funzionalità;

se è prassi ordinaria che lavori di rifacimento del fondo stradale vengano effettuati dalla società Autostrade meridionali in orari diurni e di massimo transito;

se il Ministro interrogato non intenda rivalersi sulla stessa società per i danni subiti dalla economia locale in seguito al disservizio arrecato;

quali iniziative intenda intraprendere per assicurare il diritto alla mobilità sul territorio delle popolazioni della Provincia di Napoli.

On. Migliore

On. Scotto

Share