Mariglianella:il sindaco Felice Di Maiolo ordina il “Censimento Obbligatorio dell’Amianto”.

Felice Di Maiolo MariglianellaStretta sui controlli ambientali da parte dell’Amministrazione Comunale di Mariglianella. Con l’ordinanza sindacale n. 48 del 21 novembre scorso, cui ha fatto seguito un apposito manifesto, si è avuta l’accelerazione sulla messa in regola di ognuno rispetto alla presenza di manufatti in amianto sul territorio e delle corrette modalità di rimozione e smaltimento.

Il Primo Cittadino, Felice Di Maiolo, ha emanato la specifica ordinanza ordinando l’attuazione di provvedimenti in merito “a tutti i proprietari e/o amministratori di immobili con copertura in lastre di cemento amianto, a tutti i proprietari e/o amministratori di beni mobili ed immobili nei quali siano presenti materiali o prodotti contenenti amianto, libero o in matrice friabile, nonché ai titolari o legali rappresentanti di unità produttive”.

 

Il censimento che ha carattere obbligatorio e vincolante per gli edifici pubblici, per i locali aperti al pubblico e di utilizzazione collettiva e per i blocchi di appartamenti, va effettuato attraverso l’impiego degli appositi modelli predisposti e forniti dal Comune e che sono disponibili presso l’Ufficio Ambiente della Casa Comunale ed anche scaricabili dal sito istituzionale all’indirizzo http://www.comune.mariglianella.na.it/ .

Le schede, debitamente compilate dal proprietario, dall’amministratore, o dal legale rappresentante/dirigente dell’immobile e dei locali, e la valutazione del rischio, corredata di certificato di analisi e monitoraggio ambientale, vanno indirizzate al Comune di Mariglianella Settore Ambiente, via Parrocchia n. 48 cap. 80030 Mariglianella (Na), oppure presentate direttamente al Protocollo dell’Ente, comunque entro e non oltre i 120 giorni dalla data di pubblicazione dell’ordinanza. Successivamente il Comune provvederà a trasmettere all’ASL Napoli 3 SUD tutte le schede pervenute, per il prosieguo dell’iter di competenza. Per I’inosservanza all’obbligo di informazione insito nella citata ordinanza è prevista la sanzione amministrativa da € 2.582,20 ad € 5.164,57, ai sensi della Legge 257 del 1992, art. 15, comma 4; inoltre l’inosservanza alle disposizioni in essa contenute sarà perseguita come per legge, ai sensi dell’art. 347 c.p.p. .

Il Sindaco Felice Di Maiolo, attivatosi insieme all’Assessore all’Ambiente Pasquale Piccolo, ha sottolineato “la necessità di adoperarsi ognuno, Amministrazione Pubblica e Cittadinanza, nel rispetto di ruoli e funzioni, affinché, in ossequio alle leggi vigenti, prosegua l’azione istituzionale di salvaguardia ambientale a Mariglianella affrontando anche la problematica dell’amianto con la necessaria collaborazione dei cittadini. Per questo con l’emanazione della recente ordinanza attiviamo il censimento obbligatorio dell’amianto per conoscere la realtà locale su questa problematica da tenere in debita considerazione per ulteriori iniziative a salvaguardia del diritto alla salute di ognuno ed evitare ogni rischio derivante dalla presenza di tali materiali a Mariglianella. Si avverte la Cittadinanza – ha concluso il Sindaco Di Maiolo – che comunque il Settore Ambiente del Comune procederà d’ufficio, allo svolgimento di un’accurata indagine sul territorio, finalizzata all’individuazione dei siti ove insistono materiali contenenti amianto.

Essi vanno bonificati nelle forme di legge, previa disposizione di apposito ‘Piano di Lavoro’ per la rimozione, il trasporto, lo smaltimento dei materiali e la messa in sicurezza dell’intero sito, al fine di evitare dispersione di fibre nocive per la salute pubblica”.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteSant’Anastasia, la prima rata Tares sarà restituita ai cittadini disagiati
SuccessivoBoscoreale, amianto alle scuole dei “Passanti”: proseguono velocemente i lavori di bonifica
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.