San Giuseppe Vesuviano: rifiuti ed esalazioni tossiche a ridosso nel Parco del Vesuvio

vasca-pianilloEra utilizzata per lo stoccaggio di rifiuti che emanano esalazioni velenose la vasta area di oltre 2.500 metri quadrati scoperta a San Giuseppe Vesuviano dal Corpo forestale dello Stato. L’area a San Giuseppe Vesuviano, una discarica a cielo aperto in località Vasca di Pianillo, nel Parco Nazionale del Vesuvio.

La discarica è stata individuata, a ridosso dell’area protetta, proprio a causa delle forti emissioni tossiche sprigionate dai rifiuti accumulati nel corso del tempo.

Tali esalazioni, spiega il Corpo Forestale in una nota, ”non solo mettono in pericolo l’habitat delle specie animali e vegetali del Parco Nazionale del Vesuvio, ma possono causare gravissimi danni alla salute dei cittadini”.

Le indagini, tuttora in corso, da parte del Corpo forestale dello Stato sono scattate a seguito dell’emergenza dei roghi dei rifiuti tossici in Campania e del gravissimo impatto ambientale che questi hanno sull’intera collettività.

pianillo e fornilloOperazione della Forestale rientra tra quelle volte alla la tutela ambientale del Parco Nazionale del Vesuvio, area già ampiamente danneggiata da anni di sfregio e che ora con un attento monitoraggio e con azioni come quella di stamattina si prova a rendere più vivibile. A San Giuseppe Vesuviano la situazione ”è ancora piu’ grave in quanto si tratta di un sito di stoccaggio non ancora bonificato”.

L’intervento di oggi condotto dal personale del Coordinamento Territoriale per l’Ambiente di San Sebastiano al Vesuvio del Corpo forestale dello Stato con l’ausilio dell’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale in Campania (Arpac), ha lo scopo di risalire ai responsabili dello scempio ambientale, al motivo della mancata bonifica di tale sito e soprattutto ha l’obiettivo di mettere in atto le necessarie misure per la messa in sicurezza dell’intera area per salvaguardare l’ambiente e la salubrità dell’aria.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteBenitez e Pandev: “Andremo in campo per vincere ci crediamo, non abbiamo nulla da perdere”
SuccessivoL’uso improprio di smartphone e tablet può incoraggiare il bullismo
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.