In & Out, ecco le pagelle di Napoli – Inter: Attacchi stellari ma le difese non brillano

153

in-out

Sagra del gol in scena al San Paolo. Dopo i primi 45 minuti già 5 gol. I migliori per il Napoli risultano, ovviamente, gli attaccanti. Su tutti spicca la prestazione del “Pipita” Higuain che segna il primo gol e propizia il secondo e il terzo gol. Ancora incolore la prestazione della difesa azzurra, mal supportata dal centrocampo azzurro  che non riesce a fare un adeguato filtro.

In:

Dries Mertens: segna un gol bellissimo seguendo, a rimorchio, l’azione del compagno di squadra Dzemaili. Propizia il terzo gol grazie ad un suo tiro che il portiere dell’Inter respinge sui piedi di Dzemaili. Partita di grande corsa da parte dell’ala belga. Ha il compito di fare filtro tra centrocampo e attacco. Voto 7

Gonzalo Higuain: prestazione di grande spessore da parte dell’attaccante argentino. Segna alla prima occasione con un gran tiro al volo su un rinvio sbagliato di Nagatomo. Propizia i due gol successivi del Napoli. E’ il valore aggiunto di questo Napoli. Voto 8.

Blerim Dzemaili: difende e offende con  grande incisività risultando preziosissimo per la squadra azzurra. Ottimo lo spunto che offre la possibilità a Mertens di segnare il gol del 2 a 1. Segna il terzo gol facendosi trovare nella posizione giusta al momento giusto. Voto 6.5

Lorenzo Insigne: grande classe e grande sacrificio a disposizione della squadra azzurra. Meritava la realizzazione personale per incorniciare un’ottima prestazione e festeggiare il primo gol napoletano. Gioia che gli è stata negata prima dalla traversa, poi da Pandev che non gli lascia calciare il rigore del possibile 5 a 2. Voto 6.5

Out:

Federico Fernadez: sempre in difficoltà. Dorme, come tutta la difesa napoletana, in occasione del primo gol interista. Sbaglia numerosi appoggi, mettendo in mostra tutti i suoi limiti tecnici. Voto 4.5

Rafael Cabral Barbosa: ancora una volta la prestazione del portiere brasiliano non è positiva. Respinge male un tiro non irresistibile dell’attacco nerazzurro. Deve crescere ancora molto. Voto 4.5

Mimmo Lucci

Share