La Juve Stabia delude ancora al Menti. Prima vittoria in trasferta per il Novara

183

NovaraLa Juve Stabia cade ancora al Menti ed il Novara conquista la prima vittoria esterna della stagione vincendo per 1 a 2. Vespe inconcludenti in campo in preda ad una mediocrità assoluta. Il Novara non fa altro che altro che aspettare gli errori della retroguardia stabiese per colpire. Nella ripresa la reazione giallo-blu e’ troppo confusionaria e l’ennesima sconfitta interna si palesa di nuovo lasciando l’amaroin bocca ai tifosi. Per la Juve Stabia la salvezza sembra ora davvero una chimera.
Entrambe le squadre si schierano in modo speculare con il 3-5-2. La Juve Stabia recupera Di Carmine, mentre Caserta parte dalla panchina. Out Vitale e Jiday per infortunio. Viotti tra i pali al posto di Calderoni.
Nel Novara out l’ex Genevier e Lanzari, Calori propone Gonzales e Rubino in avanti. Sciopero del tifo stabiese in curva Sud nel primo tempo.

Ritmi compassati ad inizio gara con nessuna occasione gol da ambo le parti. Al 12’ testa di Scozzarella da azione d’angolo, palla fuori.
Al 14’ assist di Suciu per Ghiringhelli in area sulla sinistra, il suo tiro va fuori. Si anima la Juve Stabia, Novara in difesa. Al 22’ Novara pericoloso: tiro di Pesce dai 25 metri da posizione centrale respinge Viotti. Risponde subito la Juve Stabia con Di Carmine su invito da sinistra di Sowe, Kosicki fa buona guardia. Non si infiamma la partita : squadre poco animate che sembrano giocare una partita a scacchi. Al 29’ tiro da fuori di Mezavilla ma non va.

Al 32’ cross di Zampano in area per Sowe che non riesce a concludere a tu per tu con il portiere del Novara. Occasione sprecata. Al 35’ manovra d’attacco in contropiede per la Juve Stabia, Sowe per Suciu, palla alta con tiro dai 20 metri. Al 44’ frittata in difesa della Juve Stabia e il Novara passa: cross dalla sinistra in area stabiese, liscio di Lanzaro in area che svirgola la palla, Farago’ a per tu per tu con Viotti di punta la mette dentro per lo 0-1. Finisce il primo tempo : 0-1 per il Novara. Bruttissima Juve Stabia con zero idee e zero costrutto,il Novara fa praticamente il minimo sindacale e chiude in vantaggio il primo tempo sfruttando l’immancabile topica difensiva delle Vespe con Rigoni.

Inizia il secondo tempo con la curva San Marco che entra sugli spalti per incitare la Juve Stabia. Al 5’ sfortuna nera per la Juve Stabia: cross dalla sinistra di Suciu, testa di Sowe solo a centro area, Perticone sulla linea evita il gol. All’8 Mezavilla sbaglia un passaggio a centrocampo, palla a Gonzalez che entra in area e sbaglia clamorosamente lo 0-2 spedendo fuori il diagonale. Al 17’ mister Pea fa entrare Baraye al posto dell’evanescente Scozzarella. Vespe piu’ offensive alla ricerca del pari. Al 21’ Novara in gol: alla trequarti Rubino sfugge al controllo di Martinelli,entra in area e castiga Viotti. Al 25’ Di Carmine accorcia per Vespe,bravo nello sfruttare la respinta di Kosicki su tiro di Mezavilla in area del Novara. Al 27’ Sowe solo in area di testa si divora il gol del 2 a 2.

All’improvviso le Vespe partono alla riscossa. Al 28’ cannonata di Mezavilla para il portiere e Sowe non è lesto a ribadire in rete. Forcing delle Vespe alla ricerca del pari, Novara in affanno negli ultimi 15 minuti. Al 38’ dentro anche Diop al posto di Suciu, Juve Stabia all’attacco cercando il pari ma la manovra è troppo arruffona e confusionaria. Al 43’ Sowe libera Diop solo al limite dell’area ,palla incredibilmente fuori. All’ultimo secondo Mezavilla alza un pallone da solo sotto porta sprecando un’incredibile occasione gol . Finale 1-2.

Tabellino:
Juve Stabia ( 3-5-2): Viotti 5,5; Martinelli 5, Lanzaro 4,5 , Contini 5,5; Zampano 6 , Scozzarella 5 (17’ st Baraye 6) , Mezavilla 5 , Suciu 6 ( 38’ st Diop sv) , Ghiringhelli 5,5 ; Di Carmine 6 , Sowe 4,5. A disp.: Calderoni, Ciancio, Doninelli, Murolo, Caserta, Di Nunzio, Baraye, Parigini. All. : Pea 5.
Novara (3-5-2): Kosicky 6,5 ; Perticone 6,5, Ludi 6, Bastrini 6 ; Marianini 6, Farago’ 6,5, Buzzegoli 6 ( 29’Salviato 5,5 ) , Rigoni 6, Pesce 6 (36’ Parravicini sv) ; Gonzalez 5,5 (12’ st Katidis 5,5 ) , Rubino 7. A disp.:Tomasig, Potouridis, Comi, Vicari, Pivkovski, Josipovic. All.: Calori 6
Arbitro: Nasca di Bari 5,5
Guardalinee: Ranghetti di Chiari- Marinelli di Jesi
Quarto uomo: Albertini di Ascoli Piceno
Marcatori: 44’ pt Farago’ (N), 21’ st Rubino (N), 25’ st Di Carmine (J)
Ammoniti: Lanzaro (J)
Note: spettatori circa 2500. Angoli 9-2. Recupero 1’pt-3’ st.

Domenico Ferraro

Share