Caivano, ostacola l’arresto dei pusher: in manette 52enne per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale

polizia1115Gli agenti del commissariato PS Afragola hanno arrestato Mariano Apice 52enne napoletano, residente a Caivano per il reato di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

 

Nella tarda serata di ieri, i poliziotti, durante un intervento per la cattura di alcuni spacciatori presso il rione Iacp, in Caivano via Atellana, venivano ostacolati dall’uomo che per aiutare la fuga degli spacciatori si frapponeva fra loro.

 

Gli spacciatori riuscivano a far perdere le loro tracce mentre il 52 enne è stato arrestato.

In seguito all’aggressione, messa in atto dall’uomo, i poliziotti sono ricorsi alle cure dei sanitari dell’ospedale “San Giovanni di Dio” entrambi gli agenti venivano diagnosticati traumi contusivi con prognosi di giorni tre.

 

 

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteTorre Annunziata, farina invasa da insetti: 5mila euro di multa a ristoratore
SuccessivoTra spettacoli e mercatini artigianali arriva “Natale con i tuoi…a Pomigliano”
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.