Agerola: boom raccolta differenziata, raggiunto il 70%

231

agerolaIl Comune prosegue la sua marcia nel percorso virtuoso del porta a porta che, in un solo anno da luglio 2012, ha visto crescere la raccolta differenziata da un esiguo 25% ad una percentuale superiore al 70 con una riduzione di oltre 260 tonnellate di rifiuti rispetto al 2011.

Una buona pratica amministrativa che non è passata inosservata,  anzi l’ amministrazione comunale guidata dal sindaco Luca Mascolo grazie ai tanti risultati inanellati in materia di rifiuti ha conseguito importanti riconoscimenti nell’ arco dell’ultimo anno, dal premio comuni ricicloni 2012 come migliore start – up nel porta a porta all’adesione all’ associazione nazionale comuni virtuosi fino alla partecipazione al premio comuni virtuosi 2013 e conseguente aggiudicazione del premio miglior Comune nella sezione Rifiuti.

Dal 3 dicembre nel Comune, che si affaccia sulla splendida Costiera Amalfitana, parte il porta a porta per la raccolta di olio alimentare usato e di frittura. Ogni martedì, contestualmente al ritiro del vetro, un operatore specializzato, nel rispetto del calendario di raccolta organizzato per zona, sarà incaricato dello svuotamento di taniche e bottiglie che i cittadini provvederanno a riporre all’esterno delle proprie abitazioni.

“L’ orgoglio di far parte di una comunità virtuosa – si legge sul profilo facebook del sindaco –  si misura dal raggiungimento dei successi quotidiani. Il rispetto dell’ ambiente è entrato a tutti gli effetti nel pantheon dei valori che animano il buon senso di ogni cittadino agerolese”  Dai primi dati pubblicati è possibile già azzardare risultati gratificanti. Infatti nell’anno 2012, la raccolta di oli esausti ammontava a circa 1010 litri, raddoppiando il numero nell’anno in corso ovvero nel periodo gennaio/novembre, quindi precedente all’avvio del porta a porta.

Nei primi due martedì del mese di dicembre sono stati raccolti 220 litri.