La Juve Stabia perde ancora al Menti, è davvero notte fonda

233

juve stabia

Juve Stabia con il 3-5-2 : out Vitale e Dijby per  infortunio , squalificati Martinelli e Viotti, tra i pali ritorno di Calderoni. Brescia con il 3-5-1-1 con Caracciolo terminale d’attacco.  Clima invernale con pioggia fitta sin dall’ inizio partita che rende il campo scivoloso.

Al 5’  Brescia in attacco: Budel batte una punizione dalla destra, testa di Coletti, palla fuori.  Squadre guardinghe a centrocampo con le Rondinelle che hanno però il pallino del gioco in mano.

Al 15’ Di Cesare atterra in area Sowe partito in contropiede dopo aver rubato parla a Zambelli sulla trequarti.  Sul dischetto va Di Carmine: tiro forte sulla destra, Cragno para. Incredibile azione sprecata dai giallo-blu con Di Carmine che tira quasi addosso al portiere senza alzare la testa. Il Brescia cerca di fare la partita mentre la Juve Stabia punta sulle ripartenze stando tutta rintanata nella sua metà campo. Al 24’ espulso Paci del Brescia per fallo da ultimo uomo su Di Carmine lanciato in contropiede da bel tocco di Sowe. Al 25’ Contini batte la conseguente punizione dal limite, Cragno para a terra.

Il Brescia ora si dispone con il 4-4-1 approfittando del vantaggio numerico in campo. La Juve Stabia prende coraggio e cerca di lanciarsi in attacco  con spirito battagliero. Il Brescia cerca comunque la manovra sebbene giochi con un uomo in meno. La spinta offensiva della Juve Stabia si smorza, Di Carmine troppo solo davanti nella morsa dei difensori bresciani. Al 44’ passa il Brescia: Caracciolo fa sponda in avanti per Benali che fa partire un destro dal limite che batte Calderoni. L’azione era partita da un fallo laterale regalato dalla Juve Stabia con Di Nunzio. Al 47’ il pari della Juve Stabia: lancio da metà campo di Contini per Di Carmine che elude la difesa bresciana ed infila Cragno. Primo tempo 1 a 1.

Inizia la ripresa con la Juve Stabia in attacco: al 3’ tiro dal limite di Suciu, palla fuori,buona occasione sprecata.  Al 6’ la squadra stabiese reclama un penalty per presunto strattona mento in area ai danni di Lanzaro. All’8 ‘ Brescia in vantaggio: discesa di goal caraccioloZambelli sulla destra, cross in area per Caracciolo che in rovesciata insacca per l’1 a 2. Mister Pea fa entrare Parigini al posto di Ghiringhelli per dare fantasia in attacco. La Juve Stabia cerca di portarsi in attacco ma il Brescia tiene bene. La pioggia si fa sempre più fitta.  Al 35’ Diop colpisce di testa in area, Cragno para.

Stabiesi in confusione nell’ultimo quarto d’ora, Brescia molto tecnico che difende il vantaggio. Dopo 5 minuti di recupero il match termina per 2 a 1 in favore del Brescia.

Juve Stabia ancora senza vittorie da 3 mesi, ma soprattutto senza un gioco apprezzabile, Brescia lanciato verso i play off.

 

Tabellino:

J.Stabia (3-5-2): Calderoni 5,5; Di Nunzio 5, Lanzaro 5, Contini 6; Zampano 5,5, Mezavilla 5,5, Suciu 5,5 (31’ st Diop 5), Jidayi 5 (17’ st Caserta 5), Ghiringhelli 5 (10’st Parigini 5,5); Sowe 6, Di Carmine 6.

A  disposizione: Branescu, Davì, Doninelli, Murolo, Baraye, Scozzarella.

Allenatore: Pea 5.

 

 

 

Brescia (3-5-1-1): Cragno 7; Paci 4, Di Cesare 5,5, Camignano 6; Zambelli 6,5, Budel 6,5, Coletti 6,5, Benali 7 (23’ st Finazzi 6), Kukoc 6; Grossi 5,5 (32’ st Scaglia 6); Caracciolo 8 (43’ st Corvia sv).

A disposizione: Arcari, Saba, Sodinha, Oduamadi, Lancini.

Allenatote: Bergodi 7

 

Arbitro: Ostinelli di Como  7.

Guardalinee: Ciancaleoni di Foligno – Borzomì di Torino

Quarto uomo: Mariani di Aprilia

 

Espulsi: Al 24’ pt Paci (B) per fallo da ultimo uomo.

Marcatori: 44’ pt Benali (B), 47’pt Di Carmine (J), 8’ st Caracciolo (B)

Ammoniti: Di Cesare (B), Coletti (B), Suciu (J), Caracciolo (B), Mezavilla(J), Diop (J), Di Nunzio (J)

 

Note: spettatori  2173 per un incasso di circa 21.000 euro (abbonati 1569, paganti 604). Angoli 3-1. Recupero 2’ pt-5’st. Al 15’ pt Di Carmine (J) sbaglia un rigore.

Domenico Ferraro

Share