Ancora tagli di scuole in Campania

378

E’ ufficiale: Anche per l’anno prossimo ci saranno in Campania altre scuole dimensionate. L’Assessore all’Istruzione Campana, Caterina Miraglia, ha diramato il 20 dicembre indicazioni per la Programmazione dell’Offerta Formativa della rete scolastica per l’anno scolastico 2014/2015. In cosa consiste? Nel solito processo di razionalizzazione della rete scolastica Campana. E quando si legge “razionalizzazione” si intende “tagli”. Infatti se qualcuno legge “si ritiene di non procedere ad un nuovo piano di dimensionamento della rete scolastica” si dovrebbe aspettare che il numero di istituzione scolastiche nella regione resti invariato. Leggiamo le tabelle allegate: Tab.1 Numero delle istituzioni scolastiche nella Regione Campania a.s. 2013/14: 1029. Tab.2 Numero delle istituzioni scolastiche nella Regione Campania a.s. 2012/13: 1187.

158 scuole in meno!

Se andiamo ancora indietro, nel 2011/12 le istituzioni scolastiche erano addirittura 1330.

mefE’ questo non è tutto. Anche se si è arenata la trattativa in Conferenza Stato-Regioni per trovare un accordo sul dimensionamento delle scuole, il Ministero dell’Economia non vuole recedere dalla volontà di tagliare ancora altri 800 degli attuali 8.496 istituti autonomi. Anche la Campania verrà colpita se passa la volontà del MEF.

Ovviamente ci dimentichiamo delle 2mila scuole cancellate negli ultimi anni con una legge, la 111/11, dichiarata incostituzionale ma i cui effetti non sono stati mai revocati.

La sentenza n. 147/12 della Consulta aveva, infatti, stralciato il dimensionamento scolastico unilateralmente deciso nel luglio 2011 dall’ultimo governo Berlusconi senza sentire il parere della conferenza Stato-Regioni. Anche il governo Monti non ha ripristinato quasi niente.

E i tagli non si fermano! In altre parole, i governi e gli anni passano, ma la “razionalizzazione” continua.

 

Stefano Cavallini

Presidente Regionale Anief Campania

Share