Nomine Scafati Sviluppo: Salvati attacca, la maggioranza difende

255

comune-scafati

L’ex assessore Cristoforo Salvati dopo le nomine fiduciarie espresse dalla maggioranza scafatese ha così dichiarato su facebook: “Dopo oltre un mese di allontanamento dalla scena politica per problematiche di salute che con grande forza e volontà cristiana ho risolto, le notizie dell’ultima ora della maggioranza Aliberti-bis (nomine, etc) hanno mortificato ancora di più i valori morali della

Salvati scafati
Salvati scafati

nostra comunità, preferendo la Famiglia alle tante professionalità che a volte sono giustamente distanti da una politica non-meritocratica e non-stimolatrice delle intelligenze. Sembra che il valore della incompetenza regni sulla gestione delle partecipate con la sola giustificazione dell’appoggio elettorale senza tener conto dei meriti e delle professionalità per il governo complesso degli strumenti di sviluppo del nostro territorio. Questo malcostume che rispettando il nostro ruolo noi dell’opposizione denunciamo continuamente oggi, come abbiamo fatto ieri in maggioranza, abbandonando poltrone di comodo, che non permettevano di esprimere liberamente il nostro dissenso. Sono meravigliato che di fronte a questi continui scandali, nessun membro della maggioranza esprima dissenso anche solo formale. Questo modo di procedere non giova alla nostra comunità, non consente ai giovani di riconoscersi nella politica, non serve ai politici onesti che intendono governare la Città per il bene comune e non per quello del proprio entourage. Oggi ancora di più continuiamo a costruire una valida alternativa ad Aliberti, non per motivazioni personali (che non ci sono mai state) ma per una sua oggettiva incapacità di migliorare il futuro morale e gestionale della nostra Città”.

Una risposta alle polemiche che in questi giorni ha investito Scafati dopo le nomine che conferite dall’amministrazione è giunta proprio dai banchi della maggioranza del sindaco Aliberti. In merito alle nuove nomine della società Scafati Sviluppo, i seguenti consiglieri comunali chiariscono quanto segue:

“Relativamente alla copertura delle posizioni esterne nella Scafati Sviluppo – ha dichiarato Teresa Formisano – le scelte ricadono su due figure professionali, espressioni politiche della maggioranza e largamente condivise dalla stessa”.

“Le nomine – ha dichiarato Nicola Acanfora –  ricadono su due figure politiche ampiamente condivise, supportate da tre figure tecniche ugualmente condivise, le quali,  già con le passate amministrazioni di centro-sinistra ricoprivano ruoli di responsabilità”.

“I ruoli – ha dichiarato Alfonso Carotenuto – sono stati ricoperti da persone che, anche se indirettamente, hanno contribuito e partecipato in modo attivo alla vita politica. Sembra alquanto anomalo, pertanto, che si attacchi il sindaco, quando le scelte politiche sono emerse dalla maggioranza”.

“Un ringraziamento – ha aggiunto Roberto Barchiesi – a nome della maggioranza, è diretto a chi nel tempo e nei vari ruoli ricoperti ha contribuito ad un progetto, poi, sulle nomine fiduciarie, qualunque esse siano, nasce sempre una polemica sterile che serve solo a insinuare dubbi sull’operato del sindaco.   

“Le polemiche – ha concluso Pasquale Vitiello –  basate solo sul  lontano rapporto di parentela non producono effetti positivi per la città, ma confermano la volontà dell’azione infangante operata da alcune forze politiche nei confronti di questa amministrazione e della sua massima espressione.  Per il bene della città, gradiremmo ricevere attacchi su argomenti ed obiettivi, in modo da poter recepire critiche propositive atte a migliorare l’azione amministrativa”.