Sorrento, 2013 iniziato e finito male

184

sorrento Una annata, quella del 2013, che per il Sorrento andrebbe rimossa senza tentennamenti. Inizio spiacevole e finale peggio ancora. Si tornerà in campo il 5 gennaio e i rossoneri saranno ospitati dal Vigor Lamezia che conta, ad oggi, esattamente 9 punti più dei nostri. Se i tifosi sorrentini hanno dovuto imparare ad accantonare quasi subito le sconfitte che si son susseguite copiosamente in questa prima parte di campionato, l’ultima, in casa, procacciata dal Castel Rigone ha acceso i fari sul mercato di gennaio. È evidente il bisogno di rinforzi, sostegni et similia un po’ in ogni settore della messa in campo. Molti i nomi che passano nei corridoi, seguiti da altrettanti “non è sicuro”.

Francesco Ripa, attaccante attualmente nell’Arzanese, è il primo nome che spunta fuori per rinforzare questo claudicante Sorrento. Sarebbe un ritorno, anche gradevole per i sostenitori rossoneri che, di Ripa, hanno un ottimo ricordo.

Riccardo Innocenti, attaccante di anni 39, è il secondo nome spuntato fuori anche se nei giorni il suo eventuale arrivo in penisola s’è affievolito. Notoria la sua esperienza sui campi della serie C e gli stessi sorrentini lo ricordano, a malincuore. Innocenti fu l’autore che regalò la vittoria ll’Andria, squadra in cui militava. Insomma, esperienza di certo, ma anche 39 stagioni. Negli ultimi mesi ha indossato la maglia del Qormi, in serie A del Malta.

Mamadou Kanoutè, anni 20, del Benevento è il terzo nome che gira intorno al mercato del Sorrento. L’esterno offensivo ha trovato poco spazio nella squadra napoletana anche a causa di problemi fisici. Fortemente voluto dal Simonelli che allena ora il Sorrento quando all’epoca, nel 2011,  guidava il Benevento, non sarebbe un arrivo sorprendente. Affascinato dalle giocate del senegalese, si dovette aspettare che compisse 18 anni per poterlo schierare in campo.

Altro nome sulla lista dei desideri di Simonelli è Salvatore Caturano, attualmente alla Casertana. Attaccante di anni 23, è per il mister rossonero il compagno di campo ideale per Pasquale Maiorino. Il suo nome ha preso forza quando si è capito che l’ingaggio sia di Ripa che di Innocenti supera il limite massimo che il Sorrento è disposto a spendere.

Dal Benevento spunta anche il nome del difensore sinistro Michele Anaclerio che, come Kanoutè, ha trovato molto poco spazio nella squadra. Anche lui ha già giocato sotto mister Simonelli il quale, in difficoltà col suo Sorrento, ha subito ricordato i suoi vecchi pupilli desiderosi di giocare.

Oggi, come ieri, la squadra è scesa in campo per allenarsi in vista del prossimo incontro, oggi addirittura con doppio allenamento.

Anna Di Nola

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano