Napoli, de Magistris: “Io spiato? Atto ignobile”. Lettieri: “Città il ginocchio”

200

lettieri_de_magistris2“Apprendo di essere stato registrato dal mio ex assessore al Bilancio. E’ una brutta notizia per lui, non per noi, perché registrare una persona e un uomo delle istituzioni è un atto ignobile che non merita commento”. Lo ha dichiarato il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, in merito alla vicenda del rapporto concluso con Riccardo Realfonzo, ex assessore al Bilancio della Giunta sollevato dall’incarico. In occasione dell’ultima riunione tra i due, Realfonzo avrebbe registrato la conversazione con il suo telefonino. “Tutto questo – ha detto de Magistris – mi conferma che ho fatto bene a cacciarlo via. E’ una persona che non faceva bene a questa città, come politico e come uomo delle istituzioni. Voleva che dichiarassimo il dissesto, invece ora ho un grande assessore al Bilancio, Salvatore Palma, che ha salvato il Comune”.

“Mi fa un po’ pena pensare che ci sia qualcuno che vuole spostare la dialettica politica nelle aule giudiziarie – ha aggiunto il sindaco di Napoli – ora Realfonzo prenda la sua strada. Fa un po’ male leggere di essere stato spiato perché si sentiva sotto pressione o minacciato. Parliamo di persone che hanno avuto incarichi pubblici e istituzionali, che dovrebber perseguire interessi pubblici e non personali”. “Oggi – ha concluso – possiamo dire che Napoli non solo non è fallita, ma è rinata”.

“De Magistris ancora una volta dimostra di non sapere fare tesoro dei propri innumerevoli errori che in due anni e mezzo hanno messo in ginocchio la città”. Lo ha dichiarato in una nota il leader dell’opposizione di centrodestra in consiglio comunale e presidente di Fare Città, Gianni Lettieri.

“De Magistris, in un lapsus, ha detto che sogna di fare il sindaco di Napoli. Niente di più vero: dipinge una città che è solo nei suoi sogni. La realtà che quotidianamente vivono tutti i napoletani è drammatica: paghiamo le aliquote comunali più alte d’Italia, per precisa scelta dell’amministrazione arancione di aderire al predissesto; abbiamo zero servizi pubblici, ed i pochi che ci sono non funzionano o sono a livello del terzo mondo”.

Duro l’attacco del capo dell’opposizione che denuncia gravi disagi che la città vive a causa del traffico, dei rifiuti “mai spariti ed intere zone, non solo periferiche, dopo il tramonto sono completamente in preda della microcriminalità”. Lettieri ha poi aggiunto:”In un’ora di conferenza stampa de Magistris non ha indicato una sola soluzione concreta per migliorare la vivibilità di Napoli, che secondo tutte le classifiche più autorevoli è all’ultimo posto tra le città italiane”.