Torre Annunziata, PD: “Piani di zona 167, deludenti ed insufficienti le decisioni dell’Amministrazione”

Il PD, nell’incontro del 4 dicembre u.s., ha proposto (in tema di trasformazione, a favore delle cooperative edilizie ubicate nei p.d.z. 167 Carminiello e Prota/Gambardella, del diritto di superficie in diritto di proprietà) all’Amministrazione Comunale – che ne aveva preso atto – i seguenti impegni:

municipio torre annunziata

1) entro la fine dell’anno la Giunta avrebbe adottato una delibera che individuava un’apposita struttura comunale a cui affidare il compito di stimare i suoli, eliminando il versamento di 500 euro;

2) con il medesimo atto sarebbero stati indicati alla struttura di cui sopra tempi certi per pervenire a detta stima (45/60 gg.);

3) una volta definita la stima in astratto si procedeva ad un confronto con i cooperatori interessati e con quanti stanno seguendo il problema per pervenire alle soluzioni più vantaggiose per i cooperatori, nel pieno rispetto delle norme vigenti.

Con la delibera n. 202 del 27 dicembre 2013 l’Amministrazione ha, invece, disatteso gli impegni assunti per le seguenti ragioni:

a) le decisioni assunte con delibere precedenti non sono state revocate ma solo “posposte”;

b) è stata affidata al Dirigente dell’UTC il compito di individuare un tecnico senza prevedere una precisa scadenza per tale individuazione;

c) non è stata indicata una scadenza per l’attività di quantificazione degli oneri.

Pertanto il Pd esprime il proprio giudizio negativo sulla delibera approvata e ribadisce che il suo impegno è finalizzato ad un unico obiettivo: definire rapidamente, e con procedura partecipata, la determinazione dei costi per l’acquisizione dei suoli in modo tale che l’esborso, da parte degli interessati,  sia ridotto al minimo, tenuto conto che la maggioranza delle persone si trova in disagiate condizioni economiche e che, in molti casi, i suoli di cui trattasi sono stati già acquistati all’origine .

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteBufera a San Giorgio a Cremano: arrestato assessore Maurizio Savarese
SuccessivoNapoli, a Fuorigrotta la “metro dei tossici”: la denuncia dei Verdi
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.